I fondi F2i e Marguerite rilevano il 94,12% della veronese Infracom

I fondi F2i SGR e Marguerite hanno siglato un accordo con Serenissima Partecipazioni Spa, società controllata dal Gruppo Abertis, per l’acquisto del 94,12% del capitale di Infracom Italia, per un ammontare di 57,8 milioni di Euro.

Infracom, con sede a Verona, è un’azienda attiva nel mercato nazionale dei servizi ICT. Nel 2016 ha generato u nfatturato pari a 103 milioni di euro.

L’operazione segna il ritono di F2i nel settore delle TLC dopo la cessione di Metroweb a Open Fiber, e il primo investimento in Italia di Marguerite, fondo creato con il sostegno di sei istituzioni finanziarie pubbliche europee, tra cui la Cdp, e della Commissione UE per fare investimenti capital-intensive nella Ee.

F2i e Marguerite hanno inoltre negoziato con un gruppo di banche – Unicredit, IntesaSanpaolo, UBI e Ing – una linea di credito di 65 milioni di euro per rifinanziare il debito in capo a Infracom che sarà inoltre ricapitalizzata. Il closing dell’operazione è previsto nella seconda metà di luglio.

I fondi F2i SGr e Marguerite sono stati assistiti da Giliberti Triscornia & Associati con un team composto dai soci Alessandro Triscornia e Ilaria Zingali, con la senior associate Camilla Peri e con l’associate Gianvito Bellomo, per i profili amministrativi il socio prof. avv. Riccardo Villata dello studio Vilde Studio Legale Villata, Degli Esposti e Associati.

Freshfields ha curato gli aspetti fiscali dell’operazione con un team coordinato dal socio Renato Paternollo, coadiuvato da Eugenia Severino, senior associate, e Toni Marciante, associate.

Il fondo Marguerite – che investirà il 20% (insieme all’80% di F2i) in Infracom – è stato assistito da Linklaters con un team composto dal partner Giorgio Fantacchiotti e dalla managing associate Valentina Gariboldi.

Lo studio BonelliErede ha affiancato i venditori con il Focus Team Energia Reti Infrastrutture ed in particolare con un team di professionisti coordinati dal socio Mario Roli e composto per i profili corporate dal socio Elena Busson, dalla managing associate Francesca Di Carpegna Brivio e dall’associate Veronica Casalini, per i profili di diritto amministrativo dal socio Luca Perfetti e per quelli di diritto del lavoro dal socio Vittorio Pomarici.

Be the first to comment on "I fondi F2i e Marguerite rilevano il 94,12% della veronese Infracom"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tre × 1 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

UA-82874526-1