SBLOCCA SCUOLE 2017. QUASI 4 MILIONI DI EURO DELL’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 2016 DESTINATI PER INTERVENTI URGENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA. ASS. TOFFALI E ZANOTTO

SBLOCCA SCUOLE 2017. QUASI 4 MILIONI DI EURO DELL’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 2016 DESTINATI PER INTERVENTI URGENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA. ASS. TOFFALI E ZANOTTO

Quasi 4 milioni di euro dell’avanzo di Amministrazione 2016 saranno destinati ad interventi urgenti di edilizia scolastica. Questo il risultato dell’ultima variazione effettuata dall’Amministrazione comunale al bilancio 2017. Il documento, approvato nell’ultimo Consiglio comunale, consentirà agli enti locali, sulla base delle indicazioni previste dal decreto ‘Sblocca scuole’, nuovi spazi finanziari da destinarsi in opere realizzabili nel triennio 2017-2019. L’importante operazione di assestamento ed il programma lavori d’intervento sono stati illustrati questa mattina dagli assessori al Bilancio Francesca Toffali e ai Lavori pubblici Luca Zanotto.
“Si tratta di risorse già in nostro possesso – ha sottolineato l’assessore Toffali – che il decreto ‘Sblocca scuole’ ci consente oggi di utilizzare senza violare i vincoli imposti dal Patto di Stabilità. Attraverso gli sblocchi statali riconosciuti agli enti pubblici è stato possibile introdurre nella previsione di bilancio 2017 una variazione di complessivi 3.853.000 euro da destinarsi al finanziamento di interventi essenziali nell’ambito dell’edilizia scolastica cittadina”.
“Un risultato importante – ha dichiarato l’assessore Zanotto – che dirotta finanziamenti di rilievo a vantaggio d’interventi urgenti. In considerazione delle rilevanti risorse accantonate in sede di avanzo di bilancio, adesso servirebbe uno ‘sblocca strade’, che ci consentirebbe di intervenire con il finanziamento di opere urgenti in ambito viabilistico, con la sistemazione di strade e cartellonistica”. L’assessore ha infine ricordato che: “per quanto riguarda i lavori di edilizia scolastica, programmati fra l’anno scolastico 2017-2018 e 2018-2019, alcuni degli interventi previsti potrebbero subire variazioni. In corso di progettazione saranno infatti possibili modifiche all’insorgere, in altre strutture scolastiche, di nuove e superiori criticità”.

Destinati a favore di interventi diversi: 350 mila euro per la complessiva sistemazione dello stabile della scuola primaria Massalongo – scuola dell’infanzia Le Coccinelle, in via Dell’Artigliere; 60 mila euro per interventi bonifica alla scuola dell’infanzia Dall’Oca Bianca, alla scuola dell’infanzia La Magnolia, alla scuola dell’infanzia Badile; 120 mila euro, per la realizzazione di scale antincendio alla scuola primaria Guarino da Verona; 400 mila euro, per manutenzione straordinaria in diverse scuole dell’infanzia cittadine; 800 mila euro, per manutenzione straordinaria in diverse scuole primarie e secondarie di primo grado; 50 mila euro, per interventi alla scuola dell’infanzia Angeli Custodi, via Da Quinto; 150 mila euro, per rifacimento coperture della scuola secondaria di primo grado Meneghetti; 200 mila euro, per rifacimento servizi igienici in diversi edifici scolastici; 200 mila euro, per rinnovo serramenti alla scuola primaria e alla scuola dell’infanzia San Mattia.
Infine, tramite un secondo emendamento, anch’esso accolto dall’Amministrazione, è stato inserito nell’elenco dei lavori pubblici per l’anno 2017 l’intervento di miglioramento strutturale da effettuarsi alla scuola dell’infanzia Paese dei Colori – nido Piccolo Principe in via Turandot. L’opera prevede un costo complessivo di 300 mila euro
 

(Comune di Verona)

UA-82874526-1