AL VIA 10^ RASSEGNA IDEM. SINDACO: “INIZIATIVA CHE HA ALZATO L’OFFERTA CULTURALE CITTADINA”

AL VIA 10^ RASSEGNA IDEM. SINDACO: “INIZIATIVA CHE HA ALZATO L’OFFERTA CULTURALE CITTADINA”

Sarà Alessandro Baricco ad aprire i quattro incontri della rassegna “Il riflesso del tempo – il Novecento”, organizzata da IDEM con il patrocinio del Comune in occasione del decennale. L’appuntamento è per lunedì 29 gennaio, alle 21 al Teatro Filarmonico, con una serata in anteprima nazionale in cui Barrico, giornalista, romanziere e regista, torna a raccontare la mutazione antropologica e mentale che stiamo vivendo. A seguire, il 26 febbraio, il violoncellista Mario Brunello e il critico cinematografico Gianni Canova, saranno insieme per un evento su cinema e musica incentrato sulla figura di Charlie Chaplin. Lo storico d’arte Philipphe Daverio tornerà a Verona per IDEM il 10 marzo, con la visione dei grandi architetti del primo Novecento che hanno sconvolto la concezione del senso delle forme connettendole alla funzionalità. A chiudere il programma, il 26 marzo, sarà Aldo Grasso; il principale critico televisivo proporrà una riflessione sulla nuova fabbrica dei sogni, la televisione, con i suoi miti e riti, nel rapporto tra finzione e realtà.
La rassegna è stata presentata questa mattina in Comune dal Sindaco e dall’assessore alla Cultura, insieme al direttore artistico Alcide Marchioro e alla responsabile coordinamento editoriale Alessandra Zecchini.

“In questi dieci anni, da assessore prima e da comune cittadino poi, ho assistito alla crescita esponenziale di un’iniziativa che ha contribuito ad elevare l’offerta culturale della nostra città – ha detto il Sindaco -. Basta scorrere l’elenco di artisti, scrittori e cantautori di fama internazionale che hanno partecipato alla rassegna, per riconoscere l’altissimo livello di questa iniziativa, in linea con gli obiettivi dell’Amministrazione sul tema Cultura”.

“Un format innovativo, quello proposto da IDEM dieci anni fa, con aspetti di teatralità e multimedialità in armonica commistione, che ha saputo intercettare un pubblico molto vasto, a dimostrazione anche dell’interesse e della vivacità culturale che caratterizzano Verona” ha commentato l’assessore.

“Più di 60 gli ospiti che in questi dieci anni hanno partecipato alla rassegna – ha ricordato Marchioro -, con la formula della prima nazionale o con eventi pensati e proposti in via esclusiva per Verona. Stiamo già lavorando all’appuntamento estivo del Festival della Bellezza, che aprirà il 27 maggio con il concerto del grande compositore Philip Glass al Teatro Romano nella sua unica apparizione italiana della stagione”.

Presenti alla conferenza stampa il vicedirettore del Corriere del Veneto Massimo Mamoli e i rappresentanti degli sponsor: il direttore generale Natura Si’ Roberto Zanoni e i responsabili marketing di ‘Gruppo Fimauto’ Daphne Fornaseri, di ‘Meggle’ Giovanna Barbieri e ‘Das’ Michela Tinazzi.

(Comune di Verona)

UA-82874526-1