IDONEI ALLA CACCIA AL CINGHIALE

Contenuto

Calendario

News

Errore caricamento immagine.

IDONEI ALLA CACCIA AL CINGHIALE

A PALAZZO CELIO CONSEGNATI GLI ATTESTATI AI 13 PROMOSSI AL CORSO DELLA FIC PROVINCIALE

Alla fine del corso per 13 di loro è arrivata l’abilitazione alla caccia collettiva del cinghiale. La consegna degli attestati è avvenuta all’inizio settimana a Palazzo Celio presenti il presidente della Provincia Marco Trombini ed i vertici della sezione provinciale di Rovigo della federazione italiana della Caccia organizzatrice del corso la cui docenza è stata affidata a Nicola Canetti, biologo e tecnico faunista abilitato. Dal 28 aprile al 5 maggio alla quindicina di partecipanti è stata fornita la formazione con riferimenti alla biologia, ecologia, aspetti legislativi, gestionali e con particolare riferimento, fra l’altro, alle tecniche di prelievo. Uso delle armi, ciclo biologico dell’animale, come riconoscerne sesso ed età, i diversi sistemi di caccia e norme di sicurezza hanno concluso il programma delle 6 lezioni teorico-pratiche per un totale complessivo di 18 ore cui ha fatto seguito la prova d’esame finale scritta ed orale. A fronte delle sempre maggiori richieste, di accedere nelle regioni dell’Italia settentrionale e centrale e vista l’impossibilità per i cacciatori polesani di essere ammessi ai corsi organizzati nelle province dell’Emilia-Romagna, stante specifici limiti, la sezione provinciale di Rovigo della federazione italiana della Caccia aveva promosso il corso. Diverse leggi regionali prevedono infatti che la caccia al cinghiale possa essere praticata da coloro che risultano in possesso di attestato di idoneità tecnica, dopo la partecipazione a specifici corsi di formazione ed esami finali. Questi i cacciatori che hanno ottenuto l’attestato: Marino Bedon Villanova del Ghebbo, Ilario Bison Lendinara, Adriano Borghesan Lendinara, Ivano Borghesan Lendinara, Claudio Giovanni Catodici Rovigo, Francesco Chiericati Polesella, Massimo Giacomelli Ceneselli, Andrea Medea Corbola, Filippo Panziera Trecenta, Sirbu Gheorghii Fiesso Umbertino, Alberto Stocco Villadose, Sandro Tadiello Villamarzana e Gianni Zambon Fratta Polesine La commissione esaminatrice era formata da Luigi Ferrari, presidente e dirigente area, da Monica Attolini, capo servizio; Nicola Canetti biologo, docente del corso ed esperto in cinofilia e cani da caccia; Michele Zappaterra vigile provinciale ed esperto in munizioni ed armi da caccia e da Alessandro Costato capo ufficio Risorse Faunistiche Caccia.


Allegati Notizia

(Provincia di Rovigo)

UA-82874526-1