Terza commissione – Iniziato l’esame del Progetto di legge in materia di occupazione e mercato del lavoro

Terza commissione – Iniziato l’esame del Progetto di legge in materia di occupazione e mercato del lavoro

(Arv) Venezia, 13 giu. 2018  – La Terza commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto ha esaminato, nel corso della seduta di oggi, il Disegno di legge di iniziativa della Giunta n. 274/2017 di modifica della L. reg. n. 3/2009 che reca le disposizioni in materia di occupazione e mercato del lavoro. Si tratta di un Progetto di legge regionale che muove da un contesto legislativo nazionale profondamente mutato nel corso degli ultimi anni (si possono citare a titolo meramente esemplificativo la legge di riforma delle province, la c.d. Riforma Delrio, o la riforma contenuta nel D. Lgs. n. 150/2015, il c.d. Jobs Act) e che tiene conto del trasferimento delle funzioni sul mercato del lavoro dalle Province alla Regione (Legge regionale di stabilità 2017) e della ridefinizione dell’assetto della rete dei servizi pubblici e privati per il lavoro. L’esame nella Terza commissione del Disegno di legge n. 274, peraltro, non è ancora concluso: il Pdl dovrà infatti essere trasmesso alla Prima commissione che esprimerà il proprio parere di competenza sulle disposizioni finanziarie; di seguito, il testo tornerà sul tavolo della Terza commissione per il via libera definitivo.

La Terza commissione, inoltre, ai fini dell’espressione del parere di propria competenza alla Prima commissione, ov’è incardinata la Proposta, ha iniziato l’esame, destinato a concludersi nel corso della prossime sedute, anche del Disegno di legge di iniziativa della Giunta n. 356/2018 che affronta il riordino delle funzioni provinciali in materia di caccia e pesca in attuazione della L. reg. n. 30/2016, nonché conferimento di funzioni alla Provincia di Belluno ai sensi della L. reg. n. 25/2014.

Via libera, infine, al Parere alla Giunta regionale n. 313, decisione che, modificando le deliberazioni nn. 807/2014, 1521/2014 e 419/2015, porterà, in materia di requisiti di classificazione delle strutture ricettive alberghiere e complementari, a delle deroghe per i requisiti di classificazione relativi ai bagni nelle strutture ricettive alberghiere e complementari, situate in edifici qualificati come beni culturali, nonché al Parere n. 315 “Programma regionale di intervento per la concessione di contributi a favore delle imprese agricole finalizzati al pagamento delle commissioni previste per le operazioni di garanzia prestate dai Consorzi di garanzia collettiva fidi (Confidi)”, e al Parere n. 317 relativo al programma per la celebrazione della Giornata dei veneti nel mondo per l’anno 2018.

/590

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1