Economia – Casali (CDV): “Sbaglia Boeri: per pagare le pensioni bisogna creare posti di lavoro qualificati e qualificanti per gli italiani”.

Economia – Casali (CDV): “Sbaglia Boeri: per pagare le pensioni bisogna creare posti di lavoro qualificati e qualificanti per gli italiani”.

(Arv) Venezia, 5 lug. 2018 – “Sbaglia il Prof. Boeri nel ritenere che servono clandestini in Italia per svolgere lavori umili e mortificanti per pagare le pensioni. Nel nostro paese è necessario sviluppare una crescita economica e dei metodi d’impiego innovativi, che permettano la creazione di posti di lavoro e che diano opportunità gli italiani”. Con una nota il Consigliere regionale Stefano Casali di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà è intervenuto dopo le dichiarazioni del Presidente dell’INPS pubblicate questa mattina sulla stampa. “Penso a quello che è stato fatto dallo Stato di Israele che quest’anno festeggia i 70 anni dalla sua fondazione – spiega – dove si sono creati posti di lavoro sviluppando con visione strategica: turismo, tecnologia e agro-alimentare 2.0. Questa potrebbe essere un’idea di sviluppo d’applicare anche in Italia”.

“Ha invece ragione il prof. Boeri quando dice che in Italia c’è bisogno di immigrati regolari. È oggettivamente provato – evidenzia il Consigliere – che oltre l’85% di queste persone è rappresentato da clandestini che entrano nella nostra nazione violando la legge e conseguentemente gravando sui bilanci dello stato, creando moltissime voci di spesa nei più vari settori. Penso in primis a quello della giustizia e della sicurezza”.

“Auspico che il nuovo Governo continui il percorso intrapreso – conclude Casali – a difesa degli italiani e degli immigrati regolari, nonché nell’accoglienza dei veri profughi che meritano tutta l’attenzione dell’Italia e dell’Europa. Se l’economia italiana crescerà con la qualità del lavoro, il sistema pensionistico reggerà senz’altro”.

/701

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1