Redentore 2018: l’impegno della Protezione civile comunale

Come ogni anno, in occasione della “Notte Famosissima”, sarà rilevante l’impegno richiesto alla Protezione Civile comunale.

Saranno infatti impegnati, dalle ore 16 sino alla fine della manifestazione, circa 60 volontari e cinque natanti della Protezione civile comunale, del Nucleo PC Lido e della Guardia Costiera Volontaria.

La maggior parte dei Volontari sarà dislocata nelle zone di Piazza San Marco, Zitelle, Ponte Votivo e Salute, e coinvolta nelle attività di presidio e monitoraggio a supporto della Polizia Locale e per la prevenzione dei rischi.

Quindici volontari costituiranno l’equipaggio delle cinque imbarcazioni della Protezione civile che collaboreranno con le altre forze dell’Ordine (Polizia Locale, Capitaneria di Porto, Guardia Costiera, Carabinieri, Guardia di Finanza, ecc.) in Bacino di San Marco e Canale della Giudecca, per far rispettare le distanze di sicurezza dall’area dei pontoni e dei fuochi, i corridoi di sicurezza individuati dalla Capitaneria di Porto e per dislocare i vari natanti nelle zone a loro riservate.

Infine un’altra decina di volontari, specializzati per l’antincendio boschivo, svolgeranno funzione di vigilanza antincendio nelle aree di spiaggia del Lido, presso la Pineta degli Alberoni e a Pellestrina, in Pineta Ca’ Roman.

Una delle imbarcazioni sarà inoltre dotata di motopompa per lo svuotamento di sentine di eventuali imbarcazioni in pericolo di affondamento.

Tutte le squadre operative e le imbarcazioni saranno in contatto radio con la sala operativa della Protezione civile comunale in via Lussingrande a Mestre e con i funzionari presenti nel Posto di Comando avanzato, insediato a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto ormeggiata in Riva degli Schiavoni.

Per coordinare le squadre in attività e rapportarsi con gli altri Enti operativi, presteranno complessivamente servizio sette funzionari dell’ufficio comunale di Protezione civile coordinati dal Dirigente.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1