Il Comune di Trieste riacquista un prestito obbligazionario comunale (BOC)

CMS ha coadiuvato il Comune di Trieste nel perfezionamento dell’operazione di riacquisto e cancellazione di un prestito obbligazionario comunale (BOC) detenuto da una banca tedesca specializzata nel settore immobiliare e negli investimenti pubblici.

L’operazione di gestione attiva del debito, rivolta al contenimento del debito e alla riduzione dei rischi finanziari, ha permesso al Comune di Trieste di ottimizzare le risorse finanziarie disponibili nel rispetto delle norme di contabilità armonizzata e dei vincoli di finanza pubblica.

L’operazione, nella sostanza, consiste nel rimborso anticipato di un prestito obbligazionario comunale (BOC) ventennale a tasso variabile, emesso nel 2005 e con scadenza 2025. Il titolo obbligazionario presenta attualmente un debito residuo di € 16.946.935,50.

Il Comune di Trieste consegue un risparmio di spesa corrente per oneri finanziari attesi a servizio del debito permettendo, pertanto, il mantenimento degli equilibri di bilancio sulle annualità 2019 e seguenti.

Gli aspetti legali dell’operazione sono stati curati dallo studio legale CMS con un team composto dall’avvocato Domenico Gaudiello, coadiuvato dal counsel Mauro Iovino, mentre quelli finanziari dal consulente indipendente, Enzo Faro della società Finance Active.

Be the first to comment on "Il Comune di Trieste riacquista un prestito obbligazionario comunale (BOC)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


2 × 3 =

UA-82874526-1