Il Fisco vince in Cassazione contro Veneto Banca

È stata la quinta sezione civile della Suprema Corte, presieduta dal giudice Domenico Chindemi, ad accogliere il ricorso del Fisco contro Veneto Banca assistita dallo studio legale Fantozzi, con gli avvocati Augusto Fantozzi, Roberto Tieghi ed Edoardo Belli Contarini.

Una vicenda nata quando l’Agenzia del Territorio di Treviso, dopo aver revocato i benefici fiscali di un contratto di finanziamento con garanzia ipotecaria – che nel 2005 Veneto Banca aveva concesso alla società Residenze Trevigiane s.r.I. – aveva richiesto il pagamento delle maggiori imposte ipotecaria e di bollo. Secondo il Fisco la presenza di una clausola di recesso ”ad nutum”, che

consentiva alla Banca la possibilità di recedere in qualsiasi momento dall’apertura di credito, violava il limite temporale minimo di 18 mesi per il riconoscimento del beneficio fiscale.

Nel 2009 era stata la Commissione Tributaria provinciale di Treviso ad accogliere le ragioni dell’istituto di credito ed annullare gli avvisi di liquidazione. Una decisione confermata nel 2012 in appello dalla Commissione Tributaria Regionale che aveva ritenuto “ illegittimo il disconoscimento della agevolazione tributaria alla Veneto Banca per il solo fatto che nel contratto di finanziamento vi fosse una clausola di recesso “in qualsiasi momento” in favore della stessa.”

La Suprema Corte, con sentenza pubblicata lo scorso 28 marzo, ha accolto il ricorso del Fisco e cassato la decisione della Commissione veneta, confermando l’orientamento consolidato secondo cui “la previsione, nel contratto di finanziamento, di una clausola in base alla quale l’azienda di credito ha la facoltà di recedere unilateralmente e senza preavviso anche prima della scadenza dei diciotto mesi, priva dall’origine il credito della sua natura temporale (medio lunga), richiesta dalla norma di agevolazione tributaria, degradando la durata del rapporto ad elemento variabile in funzione dell’interesse dell’azienda di credito, con la conseguente inapplicabilità al relativo contratto del beneficio fiscale.”

Be the first to comment on "Il Fisco vince in Cassazione contro Veneto Banca"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 × 1 =

UA-82874526-1