Parco Fornaci, sindaco Rucco: “Un’azione antidegrado in risposta ai cittadini”

Da sinistra, assessore Cicero, sindaco Rucco

“In risposta alle segnalazioni dei cittadini oggi abbiamo deciso di intervenire a Parco Fornaci per togliere alcune panchine e per liberare dalla vegetazione una zona adiacente alle abitazioni dove si spaccia, ci si droga e si consumano atti sessuali. Questa azione ha lo scopo esclusivamente di riportare l’ordine e garantire la sicurezza in uno spazio pubblico frequentato dai cittadini – è quanto ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco in sopralluogo questa mattina a Parco Fornaci insieme all’assessore alle infrastrutture Claudio Cicero mentre era in corso l’attività di potatura del verde e la rimozione di due panchine collocate lungo il sentiero incriminato. Altre quattro, già levate, erano invece collocate in una radura.

La zona che si desidera rendere più sicura è quella prospiciente l’ingresso da viale Mercato Nuovo, in prossimità del supermercato e della palazzina residenziale. In quest’area, in orari giornalieri e notturni, anche dopo la chiusura del parco si incontrano gruppi di malintenzionati intenti a spacciare, a compiere atti sessuali e a drogarsi noncuranti di essere accanto alle abitazioni.

“Con il rinnovo della convenzione per impegnare i richiedenti asilo in lavori di pubblica utilità vorremmo creare delle squadre che si occupino della pulizia e del riordino dei parchi, perchè pulizia significa anche decoro e maggiore sicurezza – ha poi annunciato il sindaco Rucco precisando che – negli anni scorsi abbiamo visto che i ragazzi impegnati hanno fatto un buon lavoro e siamo certi che chi si offrirà volontario riuscirà a fare altrettanto nelle prossime occasioni”.

Il sindaco è poi intervenuto illustrando un progetto più ampio relativo ai parchi della città: “Inoltre, nell’ambito di un progetto più complesso per la custodia, la sorveglianza e il decoro dei parchi, che prevede l’individuazione di 7 – 8 parchi con criticità elevate in cui risulta necessario potenziare la sicurezza, desideriamo predisporre un bando dedicato a Parco Fornaci comprensivo di assegnazione della sorveglianza e della gestione dell’area di ristoro. Ovviamente tutto questo verrà fatto se sarà possibile in termini economici. Ad oggi, infatti, la sola custodia dei parchi della città impegna il Comune per 170 mila euro. Per migliorare la situazione ci vorrà del tempo, pertanto chiedo ai cittadini, ai quali ricordo che la priorità di questa amministrazione è la sicurezza, di portare pazienza”.

“La presenza a Parco Fornaci di queste persone poco gradite per il comportamento che tengono, non consone al buon costume e alle regole del vivere civile, mina la sicurezza dei residenti che si recano al parco per trascorre qualche ora in serenità oltre che creare disagio ai residenti dei condomini limitrofi – ha dichiarato l’assessore alle infrastrutture Claudio Cicero -. Togliere sei panchine – tre dellequali verranno collocate nel parco di via Machiavelli, mentre tre verranno ricollocate in altre sedi dove vi è la necessità – serve per impedire la sosta, mentre sfoltire la vegetazione eviterà il formarsi di anfratti”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1