Il Veneto legge, mille studenti dell’istituto comprensivo 6 a Parco Querini

Oggi, venerdì 28 settembre, dalle 10 alle 13, un serpentone di più di mille bambini e ragazzi, partito dalla media “F. Muttoni”, ha raggiunto Parco Querini. Qui gli alunni si sono riuniti in tre enormi cerchi per il flash mob e per la festa delle bolle di sapone.

All’evento “il Veneto legge”, a cui hanno assistito l’assessore alla formazione Cristina Tolio e la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo 6 Giovanna Pozzato, si è svolto nel contesto del progetto europeo The Living Book, co-finanziato dal programma Erasmus + dell’Unione europea – di cui il Comune di Vicenza è partner – che mira a promuovere la lettura “aumentata” per i ragazzi.

Vicenza, con molte altre scuole del Veneto ha dato vita ad una pacifica e gioiosa ’invasione’ del territorio aderendo al progetto Maratona di lettura, promosso per il secondo anno dall’assessorato alla cultura della Regione del Veneto in collaborazione con la sezione regionale dell’associazione italiana Biblioteche e con l’Ufficio scolastico regionale.

La Maratona di lettura, che coinvolge scuole, biblioteche e librerie, si è rivolta anche a tutti i cittadini e alle famiglie che hanno potuto raggiungere i propri ragazzi a Parco Querini per vivere insieme un gioioso momento di condivisione.

L’Istituto comprensivo 6 ha aderito in massa al progetto formando un “sentiero” di lettori diretto a Parco Querini, dove dalle 11.15 gli alunni hanno compiuto il giro del grande prato centrale e posizionandosi in tre anelli concentrici per effettuare il flash mob e le letture: ad un fischio prestabilito, una Babele di voci ha letto per qualche minuto in contemporanea il proprio “libro del cuore”, un testo selezionato e analizzato nei giorni precedenti con gli insegnanti.

I titoli dei libri preferiti dai ragazzi partecipanti saranno comunicati alle librerie e alle biblioteche locali che potranno così avere una panoramica immediata dei gusti dei bambini e ragazzi di oggi.

I ragazzi hanno tenuto tra le mani striscioni con frasi inneggianti alla lettura e cartelloni con le copertine dei loro libri preferiti, decorate con creatività.

Dopo il grido “W la scuola che legge!” e il lancio di bolle di sapone verso il cielo, alle 12.30 i cerchi si sono sciolti e gli alunni hanno sfilato, un cerchio alla volta, verso l’uscita per tornare a scuola.

Coordinatrice delle attività è stata Loredana Perego, docente della scuola secondaria Muttoni che da anni si occupa di progetti di lettura a livello nazionale, in collaborazione con librerie e autori.

Per quanto riguarda i più piccoli, i bambini della scuola dell’infanzia Lattes e le classi prime della primaria Riello si sono incontrati per un momento comune di lettura nel giardino della scuola dell’Infanzia “Lattes”, dove si è svolto uno scambio di doni costituiti da libri per l’infanzia, seguiti dalle letture ad alta voce, dal flash mob e dalla Festa di bolle di sapone.

L’Istituto comprensivo 6 “F. Muttoni” si si è dotato negli anni di tre nutrite biblioteche scolastiche e ha ottenuto nel 2018 un finanziamento ministeriale per le biblioteche innovative che ha moltiplicato le possibilità di lettura per i ragazzi.

 

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1