Snatura Rock del 16 settembre 2018

h15.15 Intervista agli Algo Vuol Dire Qualcosa
Algo Vuol Dire Qualcosa sono un duo di Città di Castello formato da Marco Mencarelli (già nei Moleskin) alla voce, ai sinth e ai campioni e Filippo Poderini, chitarrista jazz nei No Money Band e negli Amarchord Duo assieme a Ljuba De Angelis. Il loro esordio “Altrove” è uscito per (R)esisto Distribuzione. La voce di Marco è ricca di poesia ed eleganza: ti trasporta nelle sue sfumature che incorniciano per renderli vivi a lungo i significati e le espressioni dei sentimenti. La chitarra di Filippo accoglie e ramifica le ragioni rendendole alte e amplificando il giubilo. Ne parleremo con Marco Mencarelli.

h16.00 Intervista ai GDG Modern Trio
Stefano Ghittoni, già nei The Dining Rooms, Bruno Dorella, già Ronin, Ovo, Bachi Da Pietra e Jack Cannon, e Francesco Giampaoli, già nei Sacri Cuori ma anche produttore e co-fodatore di Brutture Moderne, l’etichetta per cui esce “Spazio 1918”. Così s’intitola il disco d’esordio di questo nuovo connubio denominato GDG Modern Trio, un super gruppo che scambia le proprie particolarità e le eleva in trio. Atmosfere cinematografiche ma anche esotiche, urbane e coreografie blues. Un disco pieno di angoli messi in risalto da illuminanti idee che fanno ben sperare anche nel proseguo di questa esperienza musicale che unisce tre magnifici musicisti. Ne parliamo con Stefano Ghittoni.

h16.30 Intervista agli EMOTU
EMOTU, ovvero: Estremi Movimenti Oscillanti Tipicamente Umani. Sono di Parma e “Meccanismi Imperpetti” è il loro terzo album dopo “U-No” del 2005 e “The White Flame” del 2013. Maxx Rivara alla voce, al piano e ai sinth è l’unico membro presente sin dall’inizio. Per questo disco nuovo alla fin fine si è riformato il gruppo con Gennaro Splenito alla chitarra elettrica e alla chitarra acustica, ai synth e al vocoder; Daniele “Barny” Bagni al basso elettrico e Vittoria Pezzoni alla batteria acustica ed elettronica, alle percussioni e daw. Un gruppo elettrowave, elettrobeat, un po’ romantico e un po’ onirico, tra ricami chitarristi che sanno raccontare i dolori emozionali e le certezze di momenti che diventano fondamentali, parafrasandoli, ‘ogni cent’anni’. Ne parliamo con Barny.

Francesca Ognibene

(www.sherwood.it)

UA-82874526-1