Polizia municipale: altri tre arresti per borseggio in centro storico

Nella giornata di ieri il Nucleo operativo della Polizia Locale del Comune di Venezia ha messo a segno un altro importante intervento contro i gruppi di borseggiatori che ciclicamente si ripresentano in città.

Dopo l’arresto di sabato pomeriggio, quando due donne e un uomo di nazionalità romena erano stati colti in flagranza di furto pluriaggravato sul ponte della Paglia, è toccato ad altri tre loro connazionali di 41, 40 e 27 anni, finire nelle celle di sicurezza della Polizia Locale.

Il terzetto sospetto era già stato intercettato dai pubblici ufficiali verso le ore 18: uno dei tre restava fuori dall’imbarcadero a fare da palo, gli altri due attendevano all’interno l’arrivo del vaporetto, con il conseguente assembramento di persone in coda per salire sul mezzo. Individuata la possibile vittima, una cittadina messicana di 62 anni, con uno zaino da viaggio in spalla, una borsetta a tracolla e un grande trolley al seguito, i borseggiatori sono entrati in azione aprendo il borsello della signora. Pochi secondi dopo, e dopo un brevissimo tentativo di fuga, i malintenzionati sono stati arrestati e portati nella camera di sicurezza della Polizia Locale dove hanno trascorso la notte.

Questa mattina i tre uomini, due dei quali con precedenti specifici, hanno patteggiato davanti al Giudice pene comprese tra i 5 mesi e 10 giorni e gli otto mesi di reclusione; per tutti pena sospesa e remissione in libertà. Per uno dei borseggiatori è scattato inoltre il divieto di dimora in Veneto.

Venezia, 23 ottobre 2018

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1