Scuola – Zottis (PD): “Bonus libri, con la circolare dell’Assessore Donazzan è ufficiale il dietrofront della Regione: basta l’autocertificazione. Adesso si riaprano i termini del bando”

Scuola – Zottis (PD): “Bonus libri, con la circolare dell’Assessore Donazzan è ufficiale il dietrofront della Regione: basta l’autocertificazione. Adesso si riaprano i termini del bando”

(Arv) Venezia, 24 ott. 2018 – “Finalmente è arrivato l’atto ufficiale che avevamo chiesto subito dopo la retromarcia di Zaia apparsa sulla stampa: per poter accedere al bonus libri sarà sufficiente presentare un’autocertificazione ai fini del calcolo Isee. Per tutti, comunitari e non. Adesso la Regione faccia il passo successivo, riapra il termine del bando per permettere di partecipare anche a quelli che in un primo tempo avevano rinunciato”.

Lo chiede la consigliera regionale del Partito Democratico, Francesca Zottis, che commenta “con evidente soddisfazione la circolare dell’Assessore Donazzan, firmata insieme all’Anci, inviata a tutti i Comuni per porre fine al caos sul bonus libri”.

“Avevamo ragione a sollevare il caso – sottolinea la vicepresidente della Sesta Commissione consiliare –  è stata così evitata una discriminazione sulla pelle dei più deboli e tolta alle Amministrazioni Locali una pesante incombenza: la bocciatura delle domande non può essere preventiva”.

“Si facciano poi i controlli del caso – conclude Francesca Zottis – ma nel frattempo la Regione riapra il bando prorogando la scadenza, per evitare alle famiglie che non avevano partecipato, poiché impossibilitate a recuperare la documentazione aggiuntiva richiesta, ricorsi e contenziosi”.

/1494

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1