La presidente Damiano alla giornata sul laboratorio “Mitosi” all’Ospedale civile di Venezia

La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, ha portato oggi i saluti istituzionali al corso di formazione, rivolto principalmente alle ostetriche della regione, “Laboratorio esperienziale Mitosi e programma MammePiù un anno dopo: esperienze a confronto”, svoltosi all’Ospedale di San Giovanni e Paolo a Venezia, nell’aula San Domenico.

Ad aprire la giornata è stato il direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Ulss3 Serenissima, Luca Gino Sbrogiò, il quale ha sottolineato come le attività presentate, incentrate sulla promozione di stili di vita sani, sono a metà tra servizi sanitari e sociali. “Ma salute e prevenzione non sono però un’esclusiva delle Aziende sanitarie – ha affermato poi, nel ricordare la proficua collaborazione con il Comune di Venezia –: è giusto che se ne occupi una rete di istituzioni, ognuna per la propria funzione, per dare un servizio che accresca la qualità di vita della comunità”.

Il laboratorio “Mitosi” si inserisce nel programma “Mamme Più”, nell’ambito del Piano regionale di Prevenzione e propone un percorso in un’area di circa 400 mq dell’Ospedale civile di Venezia lungo un corridoio che rappresenta i nove mesi della gravidanza e, allo stesso tempo, il canale del parto. La gestazione è presentata come un momento della vita in cui, appunto, adottare stili di vita più salutari, dalla corretta alimentazione alla capacità di rilassarsi, dagli effetti positivi dell’attività motoria alla rinuncia al fumo e all’alcool. Gli effetti di progetti come questo non si vedono nell’immediato, perché hanno bisogno di tempo per diffondersi, ma servono a cambiare il modo di vivere delle persone. Il Ministero della Salute – rappresentato oggi al convegno dalla la dottoressa Daniela Galeone – ha annunciato di voler includere quest’esperienza nel nuovo Piano nazionale di Prevenzione che entrerà in vigore nel 2020.

“Fare rete tra istituzioni è fondamentale – ha dichiarato la presidente Damiano, dopo aver portato i saluti del sindaco Luigi Brugnaro e rivolto un particolare benvenuto alle ostetriche presenti – quando si vogliono veicolare messaggi che giovino a tutta la comunità. Tra il Comune di Venezia e l’Azienda Ulss 3 Serenissima negli ultimi anni la collaborazione è davvero stretta, come dimostrano diversi progetti che abbiamo condiviso e portato avanti, penso ad esempio alla promozione dell’allattamento materno o alla prevenzione del tumore al seno, con il vaporetto rosa. Anche in questo caso cerchiamo di diffondere più che possiamo le tematiche affrontate dal laboratorio esperienziale ‘Mitosi’ ed è Venezia, per com’è fatta, a ricordarci che si possono adottare stili di vita sani”.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1