L’IMPEGNO DEI BAMBINI NELL’AMBIENTE. VERONA CELEBRA LA GIORNATA DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

L’IMPEGNO DEI BAMBINI NELL’AMBIENTE. VERONA CELEBRA LA GIORNATA DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

Al parco dei Diritti dei Bambini, in via Turazza, una targa premia gli studenti di Cà di David che hanno partecipato alla realizzazione dell’area verde.
Alla cerimonia di affissione, svoltasi questa mattina in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, era presente il sindaco Federico Sboarina e gli alunni e i docenti delle scuole primarie e secondarie della zona.

Fin dal 2005, le idee dei giovani studenti di Cà di David sono state infatti alla base dell’attività di progettazione del parco che, nel 2017, è stato dedicato dal Comune proprio ai bambini.

“Un lungo lavoro di collaborazione e di ascolto tra giovani cittadini e Comune – spiega Sboarina –, che rappresenta un importante esempio di partecipazione attiva nella propria comunità. Un impegno nella cura di questo parco che i bambini intendono continuare, portando avanti con le loro scuole uno specifico percorso educativo di gestione di questo bene pubblico. Come ci ricorda la Convenzione Internazionale Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, i bambini hanno il diritto di esprimere le loro opinione sulle cose che li riguardano. A noi, il compito di ascoltarli e di coinvolgerli prima di realizzare scelte importanti per il loro futuro”.

In mattinata, nella sala Gozzi di palazzo Barbieri, si è svolta la cerimonia di insediamento del nuovo Consiglio delle bambine e dei bambini. Presente, in rappresentanza dell’amministrazione, la consigliera Paola Bressan. Il tema scelto per il nuovo mandato consigliare è “VeroNatura. Ambiente, Energia e Sostenibilità. L’impegno di ciascuno è garanzia di futuro”, un percorso educativo che guiderà i giovani consiglieri verso una maggiore sensibilità ambientale, più attenta alle esigenze del territorio e alla conservazione delle risorse del Pianeta.

Il progetto è organizzato in collaborazione con KidsUniversity Verona, che curerà l’aspetto giuridico-costituzionale, e l’associazione Quartiere Attivo, che tratterà l’aspetto storico-ambientale del fiume Adige. Ogni consigliere avrà il compito di realizzare con i compagni piccole campagne pubblicitarie con volantini e spot sul risparmio energetico e sulla raccolta differenziata.

“E’ indispensabile – spiega la consigliera Bressan – che fin da piccoli, gradualmente, i bambini imparino a conoscere e ad affrontare i principali problemi connessi all’utilizzo del territorio e siano consapevoli del proprio ruolo attivo per salvaguardare l’ambiente naturale per le generazioni future. La partecipazione al progetto gli consentirà di accrescere conoscenze, abilità e competenze, con l’obbiettivo di formare futuri cittadini consapevoli e responsabili nei confronti della tutela dell’ambiente naturale”.

Il Consiglio delle Bambine e dei Bambini è stato istituito dall’Amministrazione Comunale nel novembre 2006, per dare l’opportunità ai cittadini più giovani di sperimentare direttamente il diritto alla cittadinanza, cioè alla condivisione delle scelte politiche su cui si basa la democrazia.

 

(Comune di Verona)

UA-82874526-1