VERONA FESTEGGIA I CENTO ANNI DI VITTORE BOCCHETTA

Un nome, una storia lunga un secolo. Verona festeggia Vittore Bocchetta nel giorno del suo centesimo compleanno. L’appuntamento aperto a tutti è per domani, giovedì 15 novembre, alle ore 17.30, in Biblioteca Civica.
Sarà l’assessore Edi Maria Neri a consegnare all’illustre festeggiato, a nome del Comune e della città, la targa celebrativa.

L’incontro, promosso dalla Biblioteca civica e da Aned-Associazione Nazionale ex Deportati nei campi nazisti, in collaborazione con il Circolo dei lettori, rappresenta un’opportunità per conoscere la storia e l’esperienza di Vittore Bocchetta, nato a Sassari il 15 novembre 1918, ma poi trasferitosi in gioventù a Verona.
Bocchetta entrò a far parte del Comitato di liberazione nazionale cittadino e nel 1944 venne arrestato e internato a Flossenbürg e poi a Hersbruck, dove visse l’orrore dei lager. Dal 1949 visse e insegnò in America Latina e negli Stati Uniti, dove svolse anche l’attività di scultore e pittore. Dal 1989 tornò a risiedere a Verona.

Domani, sarà il professor Maurizio Zangarini a ricordare i passaggi storici vissuti da Bocchetta, mentre le attrici Fiorenza Brogi, Laura Ferrin e Margherita Sciarretta, coordinate dal regista Marco Brogi, leggeranno alcuni brani tratti dal libro “Prima e dopo”, scritto da Bocchetta. Chiuderà il curatore dello stesso volume, Simone Gianesini, che entrerà nel merito delle opere artistiche realizzate da Bocchetta nel corso della sua vita. L’illustratore Marco Paci, durante tutto il pomeriggio, disegnerà in diretta per il pubblico.
 

(Comune di Verona)

UA-82874526-1