Banche Venete – Gruppo M5S: “La Regione fa la voce grossa, ma poi non riesce neppure a costituirsi parte civile nel processo per i danni causati dalla Banca Popolare di Vicenza a decine di migliaia di veneti”

Banche Venete – Gruppo M5S: “La Regione fa la voce grossa, ma poi non riesce neppure a costituirsi parte civile nel processo per i danni causati dalla Banca Popolare di Vicenza a decine di migliaia di veneti”

(Arv) Venezia, 17 dic. 2018  – “La Regione fa la voce grossa, ma poi non riesce neppure a costituirsi parte civile nel processo per i danni causati dalla Banca Popolare di Vicenza a decine di migliaia di veneti. Il 30 giugno del 2016, il Consiglio regionale ha votato all’unanimità una relazione che impegnava Zaia a costituire la Regione parte civile in questo procedimento: ma dopo due anni e mezzo, la Regione non è riuscita a mantenere la promessa, che era stata votata anche dai propri rappresentanti”.

Queste le affermazioni dei consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, i quali ricordano che “Il Movimento ha pagato di tasca propria, tagliando i nostri stipendi, il ricorso alla Corte di Giustizia europea per i diritti dell’uomo dei cittadini truffati. Il Governo nazionale ha trovato un miliardo e mezzo per i rimborsi ma ora emerge come la Regione non è riuscita a rispettare i termini per costituirsi parte civile nel processo”.

“Una Regione che promette e ruggisce, ma che poi miagola e balbetta quando è il momento di rivalersi su chi ha sbagliato e di difendere i propri cittadini – ribadiscono gli esponenti Pentastellati –  Un governo regionale debole con i forti, che trova sempre qualcuno da incolpare quando le cose si mettono male”.

“A conti fatti è un vero peccato che la Regione esca così dal processo- concludono i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle –  un brutto segnale, questo, per i cittadini e per le persone che sono finite nel tritacarne delle Banche venete. Li hanno lasciati soli, ma con loro ci siamo da sempre noi del Movimento 5 Stelle, e lo abbiamo dimostrato con i fatti”.

/1953

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1