Il sindaco Brugnaro e l’assessore Venturini al rinfresco di Natale alla Nuova compagnia lavoratori portuali di Venezia

C’erano anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e l’assessore alla Coesione sociale e Lavoro, Simone Venturini, con i soci, i dipendenti, gli “Amici della Laguna e del Porto”, rappresentanti della Marina militare, nonché il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico settentrionale, Pino Musolino, al tradizionale rinfresco natalizio organizzato dalla cooperativa “Nuova compagnia lavoratori portuali di Venezia” nella sala chiamata del Fabbricato 362, in via del Commercio a Marghera.

Per il primo cittadino è stata l’occasione per fare gli auguri all’intero comparto ma anche per parlare del futuro del settore produttivo portuale. “Ci tenevo a fare questo intervento perché non è tutto scontato quello che abbiamo. Il ruolo del porto è fondamentale per questa città e siamo in procinto di scelte importanti che deve prendere il Governo e che ci preoccupano. Bisogna prepararsi a scendere in campo per difendere il lavoro”. 

Nel ribadire come a livello locale ci sia accordo sulla necessità di rilancio di Porto Marghera, tra Comune, Regione Veneto, Autorità di Sistema portuale, Confindustria e lavoratori di categoria, il sindaco ha auspicato una decisione coerente del Governo. “Porto non significa solo crocieristica, ma logistica, ricerca, sviluppo sostenibile del territorio e indotto dell’economia circolare. 

“Aspettiamo ora risposte da Roma, ma il Governo dovrebbe prima conoscere la situazione e poi proporre soluzioni, non il contrario. Questo mi preoccupa e dovrebbe preoccupare anche voi, come lavoratori, come cittadini e come padri di famiglia, perché è in ballo una parte del futuro produttivo della città”.

Venezia, 21 dicembre 2018

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1