Stazione ferroviaria, arrivano a quota 470 i posti auto disponibili al Metropark

Questa mattina, mercoledì 30 gennaio, è stato inaugurato l’ampliamento del Metropark, il parcheggio a servizio della stazione ferroviaria. Presenti il sindaco Francesco Rucco e l’assessore alle infrastrutture Claudio Cicero oltre a Fabio Celentani Ungaro, responsabile sviluppo Asset e Operations di Metropark.

L’intervento di ampliamento del Metropark rientra nell’ambito di un progetto più ampio di riqualificazione che negli ultimi anni ha interessato l’intera area della stazione per una spesa di circa un milione di euro – ha spiegato il sindaco Francesco Rucco – Una zona strategica della città, non solo perché è lo snodo principale della mobilità pubblica vicentina, trovandosi la stazione vicino al servizio bus urbano ed extraurbano, ma anche perché rappresenta il nostro biglietto da visita per i visitatori che arrivano con un mezzo pubblico. E’ nostro dovere, quindi, far sì che l’impatto sia positivo, moderno e ordinato. ”

Come Comune abbiamo fatto alcune richieste a MetroPark, tra le quali la possibilità di avere parcheggi kiss&ride, con i primi 15 minuti di sosta gratuiti per chi accompagna o accoglie i viaggiatori in partenza e in arrivo, in modo da venire incontro al problema delle auto che si fermavano in rotatoria o sostavano in modo irregolare lungo la strada – ha precisato l’assessore alle infrastrutture Claudio Cicero –. Abbiamo chiesto, ed ottenuto, poi anche un’area con posti auto riservati alle persone con disabilità, in corrispondenza dell’ingresso del parcheggio e, a breve, sarà aperto un varco pedonale di accesso al parcheggio, per evitare che i pedoni si muovano in promiscuità con le auto come accade ora”.

Grazie all’intervento – sono 176 i posti aggiunti, 4 dei quali per ricarica elettrica e 6 per persone a mobilità ridotta – aumentano da 294 a 470 i posti auto offerti (10 in totale quelli dedicati alle persone a ridotta mobilità), con ingresso da piazzale della stazione, controllo automatizzato e videosorvegliato degli accessi, assistenza ai clienti in tempo reale e collegamento pedonale diretto con la stazione.

I 4 posti riservati alla ricarica dei veicoli elettrici rientrano nell’ambito della collaborazione fra il Gruppo FS Italiane e Enel X per incentivare la mobilità sostenibile su scala nazionale.

L’orario di apertura del parcheggio – dalle 5 alle 24 – e l’orario di tariffazione – dalle 6 alle 1 (con assistenza da remoto) – rimarranno invariati, così come il piano tariffario, definito per favorire la sosta di scambio, soprattutto per i pendolari, e l’accesso alla stazione. La tariffa per la sosta breve verrà confermata a 1,5 euro all’ora (6 euro dalle 6 alle 15, nelle restanti ore si applica la tariffa oraria); per chi sceglierà l’abbonamento il costo sarà sempre di 80 euro al mese, ridotto a 50 euro per i possessori di abbonamento ferroviario.

Come richiesto dal Comune, è prevista anche la funzione di kiss&ride, con i primi 15 minuti di sosta gratuiti per chi accompagna o accoglie i viaggiatori in partenza e in arrivo.

Attraverso l’APP Metropark, si potrà verificare in tempo reale la disponibilità del posto auto, e sarà possibile prenotare ed acquistare biglietti integrati (treno + posto auto) attraverso la piattaforma NUGO.

La realizzazione dell’ampliamento del parcheggio della stazione di Vicenza si inserisce fra gli obiettivi del Gruppo FS Italiane di miglioramento dell’accessibilità delle stazioni ferroviarie, anche attraverso infrastrutture e servizi per il potenziamento dello scambio modale.

L’iniziativa, in coerenza con le attuali politiche di mobilità urbana sostenibile, contribuisce al trasferimento di quote di traffico dall’auto privata al trasporto collettivo e allo sviluppo di nuove forme di spostamento, tra cui quella condivisa ed elettrica.

Progetto di riqualificazione dell’area

L’intervento di ampliamento del Metropark rientra nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’area – al quale ha collaborato il Comune di Vicenza – mirato a completare l’offerta del servizio e potenziare il ruolo di hub intermodale della stazione. Sarà quindi più facile accedere ai servizi di trasporto pubblico su ferro e gomma, limitando così l’uso dell’auto al tragitto necessario per raggiungere sistemi di mobilità più efficienti e meno inquinanti a tutto vantaggio di cittadini, viaggiatori, pendolari e visitatori.

L’intervento di riqualificazione ha interessato l’area tra il 2016 e il 2018 per un valore di circa un milione di euro a carico in parte del Comune di Vicenza, in parte della società CentoStazioni (Gruppo Ferrovie dello Stato).

Nel dettaglio, il Comune ha sistemato il piazzale est per il parcheggio delle auto private (130mila euro), il piazzale ovest dedicato alla sosta dei bus e dei taxi (170mila euro) e ha realizzato il nuovo bicipark con guardiania e ingresso con badge (140mila euro).

A completamento estetico di queste opere, il 7 gennaio 2019 l’assessore Cicero ha messo a dimora 12 querce e 9 biancospino nelle aiuole del piazzale della stazione.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1