Tribunale di Treviso accetta il ricorso per la ristrutturazione del debito di Stefanel

La Stefanel S.p.A. ha reso noto che, a seguito del deposito del ricorso
ex art. 161, sesto comma, da parte della Società, lo scorso 8 gennaio il Tribunale di Treviso ha concesso alla Società un termine fino al 15 aprile 2019 per il deposito della proposta definitiva di concordato preventivo, ovvero, in alternativa, della domanda di omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti ai sensi dell’art. 182-bis l. fall.

La Stefanel S.p.A. ha reso noto che, a seguito del deposito del ricorso ex art. 161, sesto comma, da parte della Società, lo scorso 8 gennaio il Tribunale di Treviso ha concesso alla Società un termine fino al 15 aprile 2019 per il deposito della proposta definitiva di concordato preventivo, ovvero, in alternativa, della domanda di omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti ai sensi dell’art. 182-bis l. fall.

Il Tribunale di Treviso ha contestualmente nominato tre Commissari Giudiziali, nelle persone del Dott. Dino Biasotto di Treviso, il Prof. Avv. Danilo Galletti di Bologna e il Dott.

Pier Giorgio Cecchini di Modena.

In questo contesto la Società beneficerà degli effetti protettivi del patrimonio previsti dalla normativa applicabile che consentirà alla stessa di proseguire nella propria attività commerciale.

Nella complessa operazione di ristrutturazione del debito, che interseca aspetti di diritto concorsuale con quelli di capital market, la società si è affidata allo studio legale BM&A che ha agito con un team composto dal partner Massimo Zappalà, insieme agli avvocati Manuel Seminara e Alessandro Saran.

Al fianco di Stefanel ha fornito assistenza anche lo studio Lombardi Segni e Associati, con un team guidato dal partner Federico Vermicelli e dall’of counsel Massimo Fabiani, coadiuvati da Pierangelo Totaro e Cecilia Longoni.

L’advisor finanziario prescelto è KPMG con un team guidato da Federico Bonanni, mentre l’advisor economico contabile è lo studio CWZ&A, con il partner Emilio Vellandi.

Gli aspetti lavoristici sono infine stati affidati a LabLaw, con un team coordinato dal partner Michela Bani.

Scopri tutti gli incarichi: Alessandro Saran – Barel Malvestio & Associati – BM&A; Manuel Seminara – Barel Malvestio & Associati – BM&A; Massimo Zappalà – Barel Malvestio & Associati – BM&A; Michela Bani – LabLaw; Massimo Fabiani – Lombardi Segni e Associati; Cecilia Longoni – Lombardi Segni e Associati; Pierangelo Totaro – Lombardi Segni e Associati; Federico Vermicelli – Lombardi Segni e Associati;

Be the first to comment on "Tribunale di Treviso accetta il ricorso per la ristrutturazione del debito di Stefanel"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciassette + due =

UA-82874526-1