Tutela lavoratori – Ruzzante (LeU), Bartelle (IiC), Guarda (AMP): “Infortunio mortale nei cantieri della Pedemontana, presentata una interrogazione regionale”

Tutela lavoratori – Ruzzante (LeU), Bartelle (IiC), Guarda (AMP): “Infortunio mortale nei cantieri della Pedemontana, presentata una interrogazione regionale”

(Arv) Venezia, 24 gen. 2019   –  “Solidarietà e vicinanza ai familiari, agli amici e ai colleghi dell’operaio trevigiano morto fulminato nel cantiere della Superstrada Pedemontana Veneta tra Mason e Marostica. È la seconda morte all’interno dei cantieri della Pedemontana, l’ennesima tragedia nei luoghi di lavoro del Veneto dove si sta consumando una strage silenziosa e inaccettabile. L’infortunio sul lavoro non è mai una fatalità: c’è bisogno di investire in prevenzione, a partire dalla Regione che ha tutte le competenze in materia di tutela e sicurezza del lavoro”.

Con queste parole, I consiglieri regionali Piero Ruzzante (Liberi e Uguali), Patrizia Bartelle (Italia In Comune) e Cristina Guarda (Alessandra Moretti Presidente)  prendono posizione “dopo l’infortunio mortale sul lavoro avvenuto stamane in uno dei cantieri della Superstrada Pedemontana Veneta, in provincia di Vicenza”.

“Abbiamo depositato una interrogazione – informano i consiglieri regionali – per chiedere alla Giunta regionale urgenti interventi in materia di sicurezza sul lavoro”.

“L’interrogazione a risposta immediata depositata oggi – rendono noto i consiglieri sottoscrittori – ha come oggetto: ‘Altro tragico incidente nei cantieri della Pedemontana: operaio muore fulminato. la Giunta regionale intende intervenire per porre freno alla strage in atto nei luoghi di lavoro del Veneto?”.

“Zaia e la sua Giunta si sono impegnati più volte a intervenire su questo fronte – ricordano Ruzzante, Bartelle e Guarda – ma cos’hanno fatto finora per porre fine a quella che è una vera e propria strage nei luoghi di lavoro del Veneto? Sono stati 69 i caduti sul lavoro nella nostra regione nel corso del 2018: un morto ogni 5 giorni”.

“L’anno scorso, Zaia ha sottoscritto con i Sindacati e le Parti datoriali il ‘Piano strategico per il consolidamento e il miglioramento delle attività a tutela della salute e della sicurezza dei Lavoratori’ – concludono Piero Ruzzante, Patrizia Bartelle e Cristina Guarda – Era prevista l’assunzione di 30 nuovi tecnici della prevenzione negli Spisal già a partire dal 2018, dove sono? Nessuno li ha visti”.

/149

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1