Autonomia – Casali (CDV): “Se non arriverà un’autonomia vera proporrò a tutti i Consiglieri regionali di scendere a Roma per manifestare il nostro sdegno”

Autonomia – Casali (CDV): “Se non arriverà un’autonomia vera proporrò a tutti i Consiglieri regionali di scendere a Roma per manifestare il nostro sdegno”

(Arv) Venezia, 11 feb. 2019  –  “Ringrazio il Governatore Zaia per l’assoluto impegno nel pretendere il rispetto del voto democraticamente espresso dai veneti nel chiedere l’autonomia.  Sono d’accordo che non saranno tollerabili truffe politiche o carnevalate”. È la nota diffusa dal Consigliere regionale Stefano Casali di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà in merito all’autonomia della regione.

“Nel caso in cui a Roma non si voglia dar seguito a ciò che è stato chiesto nel rispetto della Costituzione – afferma – proporrò a tutti i colleghi Consiglieri regionali di scendere a Roma per sostenere l’Autonomia chiesta dai nostri concittadini a gran voce il 21 ottobre 2017 e la linea più che corretta di Zaia nel pretenderla. Ormai mancano poche ore e presto sapremo se vi è rispetto o se a Palazzo Chigi si stanno inventando espedienti per annacquare o ritardare l’Autonomia – precisa il Consigliere – Abbiamo visto che per il reddito di cittadinanza/poltronanza, legge sbagliatissima, il tempo e l’impegno è stato trovato. Quindi, anche ritardi strumentali dovranno essere censurati dal Veneto. Sono sicuro che gli amici e colleghi Consiglieri regionali – conclude Casali – qualora la legge non venga rispettata, saranno pronti a scendere a Roma per far sentire ulteriormente la voce dei veneti. Non possiamo più permetterci di stare a guardare inermi. Il Veneto merita più rispetto”.

/301

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1