“Avenida Atlantica, Musiche e Storie dal Brasile” del 14 febbraio 2019

Guardando la lista dei brani che avevo scelto per questa puntata mi sono accorto che, con la scusa di proporre alcuni dei dischi più apprezzati del 2018 nelle classifiche brasiliane, che c’era un certo filo rosso conduttore legato sia alla presenza delle donne, tante, meravigliose, intelligenti e impegnate della nostra Musica, sia alla loro combattività (sou brasileira, sou guerreira), sia ai temi affrontati: antirazzismo, anti machismo, contro le diseguaglianze e le discriminazioni sessiste e fisiche, contro la militarizzazione fascista, la polizia violenta e corrotta, ecc… e allora, visto che oggi è un 14, come quello di marzo di quasi un anno fa, quando venne assassinata Marielle Franco, visto che siamo quasi alla fine del Carnevale, quando ci saranno le famose sfilate delle scuole di samba di Rio, e che la mia scuola, Mangueira, sfilerà suonando un Samba Enredo che omaggerà anche Marielle, visto tutto questo  ho deciso di incentrare tutta la puntata su queste cose. Ascolteremo quel Samba Enredo, ascolteremo di seguito un bell’omaggio a Marielle (non dimenticando il suo autista Anderson Gomes, anch’egli assassinato quel giorno in strada a Rio) e a Moa do Katendè (Romualdo Rosario da Costa, 63 anni) , la prima vittima del regime del nuovo presidente. Moa era un grande personaggio, divulgatore e difensore della cultura afrobrasiliana in quel di Bahia, la città più africana del mondo dopo quelle africane. Moa era musicista, compositore, cantore, percussionista, educatore. Moa è stato ucciso a coltellate in strada a Bahia dopo il primo turno elettorale delle scorse presidenziali per aver difeso il suo voto per Haddad, il candidato PT che sostituiva il presidente sequestrato Lula. Ascolteremo un omaggio che il suo grande amico Caetano gli rende con una breve canzone. Ascolteremo la leggendaria Alcione che ci canta la Legge Maria da Penha, una delle tre migliori leggi al mondo, secondo l’ONU, in difesa della donna ricordando il triste aumento delle loro uccisioni in occasione della recente maggiore liberalizzazione delle armi voluta dal nuovo presidente. Ascolteremo il grido di rabbia di Yzalù, donna, nera e amputata ad una gamba e le rivendicazioni di Bia Ferreira, Luedji Luna e Anelis Assumpçao. In attesa del ritorno della collega di trasmissione Ligia França, questo è tutto. Até a pròxima e boa mùsica para todos vocés!   JPY

 ***********************

01. aquarela do Brasil (A. Barroso) – Joao Gilberto/Gilberto Gil/Caetano Veloso – Brasil (philips) – 1981

02. samba enredo da Mangueira 2019 (D.Firmino/D.Domenico/Mamà/M.Bola/R.Oliveira/T.Miranda)– Wantur/Cacà Nascimento – 2018

03. samba da utopia (J. Silva) – Ceumar Coelho/Jonathan Silva – homenagem a Marielle e Moa, single 2018

04. Caetano canta Mestre Moa do Katendé – Caetano Veloso – single 2018

05. Mestre Moa canta amigos do Katendé – Moa do Katendé – 2016

06. Maria da Penha – Alcione – de tudo que gosto (indie rec) – 2007

07. mulheres negras (Eduardo) – Yzalù e Eduardo – single ao vivo 2012

08. la fora – Yzalù – single (raposo rec) – 2016

09. diga nao – Bia Ferreira – no estùdio showlivre por Vento Festival – 2018

10. baianidade nagò – Anavitoria – canta para folioe de bloco (EP, int’l other) – 2018

11. banho de folhas – Luedji Luna – um corpo no mundo (YB music) – 2018

12. escalafobética – Anelis Assumpçao – taurina (pomm elo scubidu music) – 2018

13. agoniza ma nao morre (N. Sargento)  – Nelson Sargento & Teresa Cristina – cidade do samba (emi)  – 2007

(www.sherwood.it)

UA-82874526-1