Collare antipulci per il cane: tutti i dettagli su questo prodotto

Di prodotti antipulci ce ne sono un’infinità oggi, perché da anni si cercano soluzioni per risolvere il problema di questi parassiti. Questi, infatti, non sono solo fastidiosi per l’animale, ma anche potenzialmente pericolosi, sia per l’animale che per il proprietario. Fra gli articoli antiparassitari più diffusi c’è sicuramente il collare antipulci, un’alternativa di facile utilizzo e funzionale rispetto a pasticche, spray, lozioni.

In realtà il collare antipulci viene usato spesso a scopo preventivo, ciò non toglie che ottimi prodotti di qualità di fatto riescono ad eliminare il problema anche quando presente. Questo almeno nel caso delle pulci: per le zecche che si attaccano alla cute, invece, è indispensabile prima usare un prodotto o una manovra per staccarle.

Nella maggior parte dei casi chi utilizza il collare è soddisfatto, ma è chiaro che dipende dalle abitudini sia del proprietario del cane che dell’animale stesso. Se è adulto e non ha mai indossato un collarino potrebbe trovarlo scomodo e ribellarsi allo stesso.

Cos’è il collare antipulci per cani e quanto costa?

I collari antiparassitari in commercio sono diversi sia per principi attivi contenuti che per quantità, materiali, modelli. Sono tutti uguali? La risposta è no. Oggi questo prodotto si può trovare anche in qualunque supermercato, ma specialmente se è low cost, facilmente non sarà un articolo funzionale e nemmeno sicuro. Anche se il collare antipulci è un dispositivo a uso esterno di cui si potrebbe sottovalutare la portata, in realtà è importante che abbia determinate caratteristiche. Per questo dovrebbe essere acquistato in un negozio per animali specifico, anche online se si desidera risparmiare. Bauzaar è un esempio validissimo di shop online specifico per i nostri amici pets.

Un buon collare è costituito da una fascetta morbida in gomma che si allaccia intorno al collo del cane: abbastanza aderente per far sì che non si impigli con le zampe o sporgenze dell’ambiente, ma abbastanza largo da rendergli agevoli i movimenti. Sulla superficie del prodotto ci sono delle sostanze speciali antiparassitarie che dal collare passano alla pelle, diffondendosi grazie al sebo su tutto il corpo dell’animale, proteggendolo. Tali sostanze devono essere nella giusta quantità e di qualità, per fare il loro lavoro di repulsione di questi parassiti e per non risultare dannose né per il cane, né per chi vi sta insieme. Il costo di un buon collarino si aggira intorno ai 20-30 euro e protegge Fido anche fino a 8 mesi.

Come si utilizza il collare antiparassitario

Il collare antiparassitario si utilizza nella maggior parte dei casi fra marzo e ottobre perché è in questo periodo che c’è la maggior possibilità di contrarre pulci e zecche. Anche se si è soliti tenere il cane in casa è bene utilizzarlo perché sicuramente lo si porta fuori casa per qualche giretto e se prende i parassiti, li si porta dentro casa. Una volta indossato il collarino antipulci inizia la sua azione, garantendo una protezione totale in circa 48 ore.

La protezione è attiva per mesi e mesi in base alle specifiche del prodotto indicate sulla confezione. Esso è resistente all’acqua di solito, se è un prodotto di qualità, quindi non c’è bisogno di toglierlo e metterlo per i bagni di Fido e nemmeno in nessun altro momento. È bene ricordare che i collari antipulci per i cani non vanno bene per i gatti e viceversa.

Be the first to comment on "Collare antipulci per il cane: tutti i dettagli su questo prodotto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


10 − 1 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

UA-82874526-1