Don Ciotti a Verona, aspettando con Libera la Giornata della Memoria

Giovedì 21 marzo, la XXIV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico, si svolgerà a Padova, scelta come piazza principale, ma coinvolgerà Veneto, Friuli Venezia Giulia e le province autonome di Trento e Bolzano.
Padova sarà così il centro dell’iniziativa nazionale che per la prima volta non coinvolgerà una sola Regione, ma tre, in rete per i principali obiettivi della giornata: la vicinanza ai familiari di vittime della violenza mafiosa e la traduzione della memoria viva in responsabilità e impegno.

All’interno del cammino verso il 21 marzo Libera Verona, Centro di Servizio per il Volontariato (CSV) di Verona e Radici dei Diritti hanno organizzato l’incontro “Don Luigi Ciotti incontra la cittadinanza”, mercoledì 6 marzo in aula T2 del Polo didattico “G. Zanotto” alle 17.00.
Un’occasione per permettere ai cittadini di Verona di dialogare con Don Luigi, Presidente di Libera, con Edi Maria Neri, Assessore anticorruzione del Comune di Verona, e con Pierpaolo Romani, Presidente di Avviso Pubblico sui temi del ricordo, della memoria e dell’impegno quotidiano che istituzioni e associazioni spendono per contrastare fenomeni di grave violazione dei diritti come sono le mafie. Per il CSV di Verona porterà il saluto Chiara Tommasini, presidente.
L’incontro è a ingresso libero.

(CSV di Verona)

UA-82874526-1