Inaugurata la 102esima “Collettiva Giovani artisti” della Fondazione Opera Bevilacqua La Masa

È stata inaugurata questa mattina, nella Galleria di Piazza San Marco a Venezia, la 102esima edizione della “Collettiva Giovani artisti” dell’Istituzione Fondazione Opera Bevilacqua La Masa, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore al Turismo Paola Mar, del presidente della Fondazione, Bruno Bernardi, del dirigente del settore Cultura del Comune, Michele Casarin, e del membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione, Roberto Zamberlan.

“Credo che oggi la Fondazione sia un bel vedere – ha dichiarato l’assessore Mar – un bel vedere per le facce giovani, per le opere, per il fatto che la fondazione stessa persegua quello che è stato il suo lascito originario. Credo che tra ieri e oggi, anche con il lancio del concorso rivolto a giovani artisti bandito dal Comune in collaborazione con la Biennale, abbiamo lanciato un bel po’ di segnali sul fatto che Venezia vuole tornare a essere una città giovane, propulsiva, un punto di ritrovo di culture e modi di intendere l’arte diversi. Vogliamo continuare ad avere il ruolo innovativo che la storia ha sempre assegnato a Venezia, e il fatto di avervi qui oggi e di poter cogliere la qualità delle vostre opere ci fa ben sperare per il futuro, che dovrà essere in stretta relazione alla tradizione di una città che guarda oltre. Il contributo di voi giovani – ha concluso Mar – per noi è motivo di grande orgoglio”.

La 101esima edizione della Collettiva, appuntamento dedicato alla scoperta e alla promozione dell’arte contemporanea emergente, è stata vinta da Paolo Protolani, che ha avuto la meglio su Giorgia Cerese Aceda e Marta Spagnoli, seconde ex aequo. Il premio per la miglior proposta grafica è andato invece a Leonardo Gava, che ha realizzato l’invito, il manifesto e la copertina del catalogo di quest’anno.

A valutare le opere dei 157 partecipanti (un numero in crescita rispetto alle precedenti edizioni) è stata una giuria di esperti composta dal professor Bruno Bernardi, presidente dell’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, poi sostituito dal consigliere Roberto Zamberlan, dai galleristi Massimiliano Bugno, Elisabetta Donaggio, Patrizia Raimondi, e dal professor Federico Pupo, docente di Teatro e Industria dello spettacolo all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Quest’anno sono state 28 le opere selezionate per la valutazione finale tra quelle presentate da giovani del Triveneto tra i 18 e i 30 anni: a “passare il turno” sono stati Beatrice Alici, Nicola Bertolo, Giacomo Bianco, Iside Calcagnile, Giorgia Agnese Cereda, Enrico Dedin, Remi Deymier, Jingge Dong, Alice Faloretti, Bruno Fantelli, Silvia Faresin, Ilaria Fasoli, Federico Gasparini, Giulio Malinverni, Luca Marignoni, Marta Naturale, David Eliel Perez Martinez, Alberto Peterle, Maria Pilotto, Paolo Pretolani, Beatrice Rachello, Catia Schievano, Bianca Schroder, Adelisa Selimbasic, Marta Spagnoli, Agata Treccani, Rob Van Den Berg, Geremia Zaccaron.

Oltre al premio in denaro, gli artisti vincitori avranno la possibilità di esporre nuovamente negli spazi dell’Istituzione Fondazione Bevilacqua La Masa, il prossimo anno, in una mostra a loro riservata, così come quest’anno sono esposte opere inedite dei vincitori della 101esima Collettiva Giovani Artisti (Chiara Enzo, Jacopo Valentini e Giada Pianon). Si potranno infine scoprire in Galleria anche le 9 proposte grafiche non vincitrici presentate quest’anno da Claudio Barbiellini Amidei, Gabriele Del Pin, Davide Folador, Rashela Kokoshi, Leonardo Marenghi, Paola Momentè, Carmela Santangelo, Riccardo Zorzi.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1