Politica – Guadagnini (SV): “Parere favorevole della Quinta commissione alla mia proposta di legge che disciplina l’esercizio della prostituzione”

Politica – Guadagnini (SV): “Parere favorevole della Quinta commissione alla mia proposta di legge che disciplina l’esercizio della prostituzione”

(Arv) Venezia, 28 feb. 2019  –  “Esprimo grande soddisfazione per il parere favorevole espresso dalla Quinta commissione del Consiglio regionale del Veneto sulla mia proposta di legge per la disciplina dell’esercizio della prostituzione. Credo sia doveroso proporre soluzioni concrete a questo problema, che la legge Merlin ha solo aggravato. La mia proposta tiene conto della giurisprudenza ormai consolidata della Corte di Cassazione, la quale ha affermato che chi esercita questo lavoro è un “Libero professionista”, il quale ha diritto a ricevere un giusto compenso, e dovrebbe avere sempre diritto ad emettere fattura con partita IVA; essa inoltre afferma che affittare o cedere un appartamento per uso di prostituzione, entro certi limiti, non dovrebbe considerarsi favoreggiamento della prostituzione”. Sono le affermazioni, affidate a una nota, del Consigliere regionale Antonio Guadagnini (Siamo Veneto) che aggiunge: “Si stima che oggi la prostituzione generi in Italia un notevole indotto: 9 milioni di clienti, 5 miliardi di euro il giro d’affari stimato, sottratto all’imposizione fiscale. Anche da questo punto di vista, la legge Merlin è un totale fallimento: essa, nei fatti, ha prodotto un gigantesco giro d’affari illecito, sottratto al fisco. La legge prevede poi il rispetto di stringenti norme sanitarie e un consistente inasprimento delle pene per lo sfruttamento. Auspico – conclude Guadagnini – che la proposta arrivi presto in Aula per completarne l’iter legislativo”.

/459

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1