Quinta Commissione – “Via libera al PdL n. 393, primo firmatario R. Barbisan (LN), ‘Disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie'”

Quinta Commissione – “Via libera al PdL n. 393, primo firmatario R. Barbisan (LN), ‘Disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie'”

(Arv) Venezia, 28 feb. 2019  – Nella seduta odierna, la Quinta Commissione – Presidente Fabrizio Boron (ZP) e Vicepresidente Fabiano Barbisan (CDV) – ha dato il via libera a larga maggioranza, senza voti contrari, al PdL n. 393, primo firmatario R. Barbisan (LN), “Disciplina dell’orario di servizio, dei turni e delle ferie delle farmacie”, già illustrato in Commissione e ritornato con il parere della Prima Commissione, munito della clausola di neutralità finanziaria. La Proposta di Legge disciplina quindi l’orario di apertura e chiusura delle farmacie, nonché i turni diurni, notturni e festivi, al fine di garantire la migliore assistenza farmaceutica nel territorio, a beneficio dei cittadini. Relatore d’aula è stato nominato Riccardo Barbisan (LN), Correlatore Claudio Sinigaglia (PD).

Via libera a maggioranza anche al Parere alla Prima Commissione in ordine al PDLS n. 28, d’iniziativa del Consigliere Antonio Guadagnini (Siamo Veneto), “Disciplina dell’esercizio della prostituzione”, con riferimento all’articolo 5 della proposta normativa, che prevede che chi esercita la professione di prostituta debba essere in possesso del certificato di idoneità sanitaria, e con riferimento all’articolo 9, che prevede che chi decide di lasciare la professione abbia il diritto di essere seguito da Strutture socio sanitarie per ricevere un adeguato sostegno finalizzato al reinserimento nella società.

Votato all’unanimità il PDLS n. 49, primo firmatario Villanova (ZP), “Riconoscimento della Sindrome da Fatica Cronica (CFS) quale malattia invalidante che dà diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria”, già presentato in Commissione. Relatore d’aula è stato nominato Alberto Villanova.

E’ stato illustrato il PDL n. 412, primo firmatario Sonia Brescacin (ZP), “Interventi regionali in materia di donazioni in sanità”, che vuole regolamentare e incentivare una serie di atti di liberalità, di macchinari e strumenti sanitari, da parte di realtà associative e privati, a beneficio delle nostre Ulss, per renderli coerenti alle effettive necessità degli ospedali.

Illustrato, infine, il PDL n. 170, primo firmatario Giovanna Negro (VCA), “Modifiche ed integrazioni alla L.R. 18 dicembre 2009, n. 30, ‘Disposizioni per la istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza e per la sua disciplina”‘, che nasce dall’esigenza, espressa da alcuni comuni, di fare chiarezza in ordine a chi spetti la responsabilità del pagamento delle rette per il ricovero di persone non autosufficienti. Il cittadino utente del servizio deve poter avere tutta la serenità di poter fruire di un servizio dedicato alla sua non autosufficienza, così come l’Istituzione pubblica e la famiglia del paziente devono avere ruoli chiari e definiti nell’interesse esclusivo della persona non autosufficiente.

/462

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1