Assistenza – Bartelle (IIC): “CSA Adria, chiedo il commissariamento”

Assistenza – Bartelle (IIC): “CSA Adria, chiedo il commissariamento”

(Arv) Venezia25 mar. 2019 –     “Comunicati stampa fiume ai giornali locali, toni offensivi nei confronti del Consiglio Comunale di Adria che viene definito farsa, querele distribuite a chi, sottoscritta compresa, osa metterne in discussione l’operato. Se funzionasse bene la struttura della quale Sandra Passadore è presidente nonché rappresentante legale lo si potrebbe anche accettare”. Sono le parole della Consigliera regionale Patrizia Bartelle (Italia In Comune) in relazione al Centro Servizi Anziani di Adria che continua: “La manifestazione di sabato scorso alla quale hanno partecipato esponenti politici di Fratelli d’Italia, stesso partito della Passadore, e persino due componenti del consiglio di amministrazione è la prova che la situazione è fuori controllo e che serve un intervento dall’esterno altrimenti c’è il rischio concreto che le cose rimarranno come sono ora sino a gennaio 2020 quando sarà nominato il nuovo cda”.

“È per questo motivo – precisa Bartelle – che questa mattina ho depositato una interrogazione per chiedere alla Regione di intervenire in virtù dei poteri di vigilanza previsti dall’ordinamento azzerando l’attuale consiglio di amministrazione e nominando un commissario straordinario con il preciso compito di risolvere le vertenze sindacali e i contrasti con i familiari. Quando il prossimo anno si insedierà il nuovo cda non dovrà ereditare questa pesante situazione emergenziale e potrà impegnarsi per migliorare la struttura nel rispetto dello scopo assistenzialistico espressamente previsto dalla Statuto”.

/624

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1