Il Consiglio comunale approva il regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie

Il Consiglio comunale ha approvato nella seduta odierna, all’unanimità, il regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie ai sensi dell’art. 6 del decreto legge 119 del  23.10.2018 convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 17.12.2018.

La definizione potrà riguardare il contenzioso, in ogni stato e grado del giudizio, compreso quello in Cassazione e anche a seguito di rinvio, il cui ricorso sia stato notificato entro il 24 ottobre 2018 e riguarderà le controversie tributarie non passate in giudicato.
L’atto potrà consentire ai contribuenti di definire alcune situazioni pendenti e al Comune di ridurre il contenzioso attraverso il versamento di un importo, per le cause che hanno come oggetto anche il debito tributario, che varierà in relazione allo stato del giudizio. Per le situazioni per le quali infatti non si è ancora pronunciata la Commissione Tributaria di primo grado, il contenzioso può essere definito versando il 90% della sola imposta accertata, mentre in caso di vittoria del contribuente in primo grado, la definizione può essere conclusa versando il 40% della sola imposta; se invece è il Comune ad aver vinto in primo grado, la definizione si chiuderà con il versamento del 100% della sola imposta. Diverse le percentuali nel caso in cui caso il giudizio sia pendente nelle fasi successive.

I contribuenti potranno aderire presentando apposita istanza entro il 31 maggio 2019 provvedendo entro lo stesso termine al relativo versamento, fatta salva la possibilità di rateizzazione. Il modello e le modalità di adesione saranno rese note dal Settore Tributi del Comune di Venezia.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1