Il Consiglio comunale approva l’ampliamento dell’edificio Don Vecchi 6: passano da 83 a 96 gli appartamenti da destinare a fasce deboli della popolazione

Il Consiglio comunale, riunito nel Municipio di Mestre, ha approvato il 14 marzo all’unanimità la delibera che prevede l’ampliamento di 712,13 metri quadrati dell’edificio Don Vecchi 6, da destinarsi, all’interno del “Villaggio solidale Don Vecchi” in località Arzeroni, a residenze per genitori separati, disabili fisici, giovani coppie in difficoltà ed ospitalità religiosa, secondo quanto previsto dalla Convenzione sottoscritta dalla Fondazione “Carpinetum di Solidarietà Cristiana Onlus” con il Comune di Venezia nel 2014.

Rispetto al progetto iniziale, la variante al Permesso a costruire approvata nel 2018 consentirà di ricavare ulteriori 13 mini appartamenti per fasce deboli di popolazione che, sommati agli 83 già autorizzati, portano ad un totale di 96 le unità da mettere a loro disposizione.

L’ampliamento, richiesto dalla Fondazione Carpinetum, con i suoi 8029,70 metri quadri complessivi (che includono il Centro Don Vecchi 5, il Centro Don Vecchi 6 e l’ulteriore superficie approvata) rientra nel limite massimo consentito di edificabilità, pari a 18.000 metri quadri.

Venezia, 14 marzo 2019

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1