Lavoro – Colman (LN): “Tutela delle libere professioni, oggi a Roma confronto tra Regioni e rappresentanti di categorie. Esempio veneto sarà alla base di un’iniziativa legislativa statale”

Lavoro – Colman (LN): “Tutela delle libere professioni, oggi a Roma confronto tra Regioni e rappresentanti di categorie. Esempio veneto sarà alla base di un’iniziativa legislativa statale”

(Arv) Venezia, 5 mar. 2019 – “Tutela dei liberi professionisti, sicurezza per i committenti pubblici e privati, assicurazione per la qualità dei progetti e per il rispetto dei tempi di costruzione. Sono queste le basi del PdL per la tutela dei liberi professionisti, già depositato in Consiglio regionale del Veneto, che stamattina ho presentato a Roma ai colleghi consiglieri delle Regioni Basilicata, Lombardia, Toscana e Umbria. Un’occasione preziosa di confronto e di condivisione per tutti noi, oltre che il punto di partenza per un progetto legislativo più ampio”.

Ne dà notizia, il consigliere regionale della Lega Nord, Maurizio Colman, “al termine della Conferenza dei presidenti delle Assemblee Legislative delle Regioni e delle Province Autonome, svoltosi stamattina a Roma con la collaborazione di Inarcassa, la Cassa previdenziale degli Architetti e degli Ingegneri”.

“A tenere banco stamattina – spiega il consigliere regionale  – è stato il confronto tra le diverse iniziative regionali nel settore, declinate sotto diverse forme, siano esse Mozioni, emendamenti a leggi già esistenti oppure Progetti di Legge presentati ex novo, come il 418 da me depositato, che prevede l’introduzione di procedure amministrative omogenee per l’attuazione delle norme statali sull’equo compenso per i servizi forniti alla Regione del Veneto, alle Amministrazioni Pubbliche e alle società partecipate dalle stesse”.

“Abbiamo portato l’esempio dell’iniziativa veneta – continua l’esponente della Lega –  già condivisa con le associazioni di categoria regionali, che punta sulla garanzia della qualità delle prestazioni professionali, rassicurando il committente relativamente alla qualità della prestazione professionale fornita e, contemporaneamente, riconoscendo il valore di questa”.

“L’incontro ha portato anche i suoi frutti –  conclude Maurizio Colman – sulla base dell’iniziativa regionale, la Conferenza dei presidenti vuole preparare un documento da trasmettere al legislatore nazionale per rilanciare, su un piano più ampio, le libere professioni, centrali oggi per lo sviluppo del Paese”.

/484

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1