Politica – Giorgetti: “Nasce il Gruppo consiliare “Più Italia! – Amo il Veneto”, come sempre a sostegno di Luca Zaia e della maggioranza di centrodestra per il bene del Veneto”.

Politica – Giorgetti: “Nasce il Gruppo consiliare “Più Italia! – Amo il Veneto”, come sempre a sostegno di Luca Zaia e della maggioranza di centrodestra per il bene del Veneto”.

(Arv) Venezia, 11 mar. 2019 – “Nei giorni scorsi, io e la collega Elena Donazzan, abbiamo formalizzato il cambio del nome del Gruppo consiliare abbondonando, come già ampiamente annunciato, la sigla Forza Italia. Il nuovo nome scelto è: ‘Più Italia! – Amo il Veneto’”. Con queste parole, il Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto ed esponente di Fratelli d’Italia Massimo Giorgetti mette la parola “fine al percorso con la compagine di Forza Italia. Dopo l’uscita da Forza Italia dell’Assessore Donazzan – continua Giorgetti – per fondare il suo movimento politico Amo Il Veneto e dopo la mia adesione ufficiale a Fratelli d’Italia, è giunto il momento di cambiare il nome del Gruppo consiliare proprio per dare atto a quanto accaduto nelle ultime settimane. Abbiamo scelto quindi questo nome proprio per richiamare le nostre due associazioni, che seppur con percorsi differenti, intendono proseguire unitariamente nel sostegno al Governatore Luca Zaia e alla maggioranza di centrodestra, nel rispetto del mandato affidatoci dai nostri elettori.”

“Giorgia Meloni ha lanciato un appello aprendo il partito – conclude Massimo Giorgetti – per costituire la seconda gamba del centrodestra, differente da Salvini, ma complementare alla Lega. Ho aderito passando così da Forza Italia a Fratelli d’Italia, ricevendo il mandato dalla stessa Meloni di estendere questo progetto nel Veneto. Si concretizzerà dopo le elezioni europee, coinvolgendo il territorio e coloro che non sono leghisti, ma cercano un nuovo progetto di centrodestra, considerato che il primo è finito. “Più Italia!” servirà proprio a dialogare con quelle realtà disperse nel campo del centrodestra, per cercare di aggregarle in questo progetto politico più ampio”.

/527

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1