Sicurezza – Casali (CDV): “Le ONG, se non sono in grado di rispettare i protocolli e le leggi, vengano interdette dalle attività con sequestro delle imbarcazioni”

Sicurezza – Casali (CDV): “Le ONG, se non sono in grado di rispettare i protocolli e le leggi, vengano interdette dalle attività con sequestro delle imbarcazioni”

(Arv) Venezia 28 mar. 2019 –    “Ieri si è verificata l’ennesima beffa dei migranti, la quasi totalità clandestini, nel Mediterraneo. Alcuni finti pacifici migranti hanno dirottato un’imbarcazione di una ONG verso Malta. Chi rispetta la legge non ne può più di questi episodi. Tale comportamenti devono essere censurati”. Con una nota il Consigliere regionale Stefano Casali di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà commenta duramente l’operato delle ultime settimane delle organizzazioni non governative. “Ormai le ONG hanno perso il controllo – spiega – subiscono gli atteggiamenti spesso violenti di chi vuole raggiungere l’Europa, senza averne diritto e violando anche il codice penale. E’ quanto accaduto ieri nel Mediterraneo con il dirottamento coattivo del natante a Malta. Come riportato dalle agenzie di stampa nazionali, il capitano e il suo equipaggio sono stati minacciati da alcuni migranti-pirati e hanno dovuto cedere loro il controllo della nave. Sono dovuti intervenire le forze speciali di polizia di Malta per ripristinare l’ordine, scortando l’imbarcazione sulla terraferma”.

“Vista l’inadeguatezza delle ONG a garantire il rispetto delle regole, se non possono garantire la legalità formale e sostanziale del loro operato, è bene interdire la loro attività. Speriamo che il Neo-Parlamento Europeo e i Governi nazionali – conclude Casali – intervengano seriamente su questa problematica”.

/676

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1