Via libera della Giunta all’accordo di pianificazione tra Comune e Alì S.p.A. per la riqualificazione dell’area degradata di via Sandro Gallo al Lido. Ora la parola passa al Consiglio

La Giunta comunale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin,  ha dato il via libera al recepimento della proposta di Accordo di pianificazione e la conseguente adozione della Variante urbanistica al Piano degli Interventi tra Comune e Alì S.p.A. per il recupero e la riqualificazione dell’area degradata di via Sandro Gallo in località Ca’ Bianca al Lido di Venezia. Il provvedimento sarà oggetto di esame in V Commisione consiliare e, in seguito, di votazione in Consiglio comunale.

“Il provvedimento – spiega Lorenza Lavini presidente della V Commissione – riguarda la realizzazione di un manufatto commerciale. Nello specifico la proposta della società prevede, a fronte della modifica delle destinazioni d’uso dell’area rivolta ora a servizi alle persone – commercio al minuto, pubblici esercizi, il riconoscimento di un beneficio pubblico calcolato in € 367,035,00, la realizzazione e cessione di un giardino pubblico di circa 2.000 mq, la realizzazione e asservimento di un parcheggio di circa 800 mq, la realizzazione di un percorso didattico che valorizzi i manufatti militari rivenuti nell’area, e altre opere di sistemazione degli spazi limitrofi di proprietà comunale. Sarà quindi ora compito della Commissione approfondire la delibera per proseguire nell’iter sino alla votazione del testo in Consiglio comunale. In particolare, continua Lavini analizzando il testo della delibera, il provvedimento, se approvato, consentirebbe inoltre la realizzazione di un un nuovo parco pubblico attrezzato a servizio della cittadinanza e di un nuovo percorso pedonale-didattico tra Via Sandro Gallo e Via Pigafetta caratterizzato dalla presenza di una “quinta” didattica in cui sarà raccontata la storia militare dell’Isola del Lido. Ancora, si realizzeranno un parcheggio di 803 mq destinato ad uso pubblico, del costo di euro 72.000 euro, e opere di urbanizzazione come il sistema fognario per lo smaltimento delle “acque bianche”, un marciapiede e piccole porzioni di verde e aiuole lungo via Pigafetta, 6 posti auto da realizzare nella laterale di Via S. Gallo, per un valore complessivo di euro 71.992,85. Infine si procederà con l’installazione di alcune colonnine per la ricarica elettrica di cicli, motocicli e autoveicoli, sull’area a parcheggio di pertinenza della struttura commerciale, per un valore di ulteriori € 40.000. Complessivamente, quindi, gli impegni assunti dal privato raggiungono un valore di oltre € 712.175 tra beneficio pubblico, standard urbanistici e opere aggiuntive”.

“Con questa delibera che ora andiamo a sottoporre all’attenzione del Consiglio comunale – commentano il prosindaco del Lido Paolo Romor e l’assessore al Bilancio Michele Zuin –  andremo a dare finalmente il via a lavori in un’area del Lido che da anni versa in situazioni di grande abbandono e degrado. Non solo si riusciranno a restaurare e aprire al pubblico i tre bunker militari rinvenuti all’interno dell’area  che sono stati dichiarati di interesse culturale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, riusciremo soprattutto a dotare l’Isola di una moderna media struttura commerciale a servizio della residenza e che avrà necessariamente ricadute positive a livello occupazionale dato che sono stati garantiti 30 lavoratori stabili e 15 stagionali. Un ulteriore segno di attenzione e di collaborazione tra Pubblico e Privato nell’interesse del Lido e di chi lo vive”.

(Comune di Venezia)

UA-82874526-1