Viabilità – Conte (VPA): “Dopo soli sei mesi dall’asfaltatura, il tratto stradale Cittadella-San Pietro in Gu è già da rifare. i lavori sono stati eseguiti con la necessaria qualità?”

Viabilità – Conte (VPA): “Dopo soli sei mesi dall’asfaltatura, il tratto stradale Cittadella-San Pietro in Gu è già da rifare. i lavori sono stati eseguiti con la necessaria qualità?”

(Arv) Venezia, 7 mar. 2019 – “Ho ritenuto opportuno presentare una interrogazione per capire se i lavori di rifacimento delle pavimentazioni bituminose sulla SS 53 ‘Postumia’ nel tratto Cittadella  – San Pietro in Gu  siano stati eseguiti a ‘regola d’arte’, perché, a distanza di sei mesi dal termine dei lavori, la strada presenta nuovi cedimenti, buche e crepe, trovandosi in  condizioni peggiori di quelle precedenti ai lavori di sistemazione”.

Con queste parole, il consigliere regionale Maurizio Conte (Veneto per l’Autonomia) interviene “sulla situazione in cui si trova il tratto stradale Cittadella-San Pietro in Gu. Questo intervento è stato sollecitato in più occasioni dai Sindaci di Cittadella, Fontaniva, Carmignano e San Pietro in Gu”.

La svolta sembrava essere arrivata nel mese di settembre dello scorso anno, quando sono stati conclusi i lavori di asfaltatura nel tratto interessato, appaltati da ANAS  SpA alla ditta Costruzioni Generali Girardini SpA”.

“Oggi, a distanza di soli pochi mesi dal termine dei lavori, la strada è ridotta in condizioni pessime – denuncia il consigliere regionale –  un percorso ad ostacoli e  le amministrazioni interessate e, più in generale, gli utilizzatori, tornano a protestare chiedendosi a cosa siano servite le precedenti interrogazioni in Consiglio Regionale e in Parlamento, anche interpellando i Ministeri competenti”.

“Credo sia necessario fare chiarezza – afferma Conte –  soprattutto per tutti gli autotrasportatori e i privati che percorrono il tratto stradale, che ogni giorno viene attraversato da circa 60 mila veicoli e rappresenta una delle aree più dense e produttive del Nordest”.

“E’ doveroso capire se si tratta di uno spreco di soldi per lavori fatti evidentemente a risparmio –  sottolinea il consigliere – ed in questo caso ritengo che i lavori debbano essere urgentemente rifatti”.

“È necessario che la Regione Veneto dia una risposta chiara e risolutiva alla richiesta di sistemazione della SS 53, avanzata dal territorio – conclude Maurizio Conte –  a garanzia della sicurezza della rete stradale e per garantire un adeguato servizio ai cittadini, alle imprese e, più in generale, al territorio veneto”.

/501

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1