Family day al Villaggio americano

Il Family day si tiene ogni anno al Villaggio americano in aprile, mese dedicato ai bambini figli dei militari oltre che alla riflessione contro l’abuso sui minori.

Giovedì 4 aprile l’evento ha visto la partecipazione anche dell’assessorato alla famiglia e alla comunità del Comune di Vicenza che ha coinvolto 12 bambini tra i 6 e i 12 anni accompagnati da 10 adulti. Durante il pomeriggio gli ospiti vicentini hanno partecipato ad attività con le famiglie americane.

L’iniziativa è inserita in un progetto dell’ufficio Army Community Service, che dipende dal comando US Army Garrison Italy, in collaborazione con l’assessorato alla famiglia e alla comunità. Il progetto ha lo scopo di rafforzare ulteriormente l’integrazione delle famiglie statunitensi con la comunità locale vicentina.

All’appuntamento ha partecipato anche l’assessore alla famiglia e alla comunità Silvia Maino: “E’ stata una splendida occasione di incontro tra la comunità vicentina e quella americana dedicata in particolar modo alle famiglie. Ritengo che far avvicinare i bambini di culture diverse sia un’opportunità di crescita e di conoscenza utile ad una sana integrazione e indispensabile per alimentare rapporti costruttivi e duraturi. Mi auguro che il Family day si possa ripetere e per questo ringrazio la comunità americana”.

“Avevamo già avviato collaborazioni sotto il profilo sociale con il Villaggio SOS in occasione di una consegna di regali e giocattoli offerti dalla comunità americana alle sedi di Vicenza e di Camisano durante le feste natalizie – dichiara Silvana Balbo, coordinatrice di ACS – . In un successivo incontro con l’assessore Maino abbiamo pensato che sarebbe stato bello includere i bambini e genitori seguiti dai servizi sociali del Comune di Vicenza alla celebrazione del mese dedicato ai figli dei militari americani, proprio per avviare un percorso di scambio e reciproco arricchimento”.

“C’è qualcosa di speciale in questo rapporto che dura da oltre 60 anni tra l’esercito americano e la città di Vicenza, e che va a rafforzare la già consolidata storia di amicizia e di legami, anche familiari, tra Italia e gli Stati Uniti – ha spiegato il colonnello Erik M. Berdy, comandante US Army Garrison Italy -. Eventi come questo di oggi, che fanno incontrare i ragazzi di Vicenza con i loro coetanei americani figli di militari, sono un esempio del forte legame che unisce le due comunità. Il mese di aprile è dedicato ai bambini e alle famiglie militari nel mondo e ai loro sacrifici al servizio dell’Esercito. Con l’occasione vorrei ringraziare i nostri amici e partner del Comune di Vicenza per il sostegno e il supporto ai nostri soldati e alle loro famiglie. Sono tantissime le nostre famiglie che vivono nelle vostre comunità, sposano cittadini italiani, frequentano le scuole qui e stringono amicizie destinate a durare tutta la vita”.

La comunità americana coinvolgerà il Comune di Vicenza in un’altra iniziativa. Nei prossimi giorni verranno consegnati degli attestati a personalità che hanno collaborato dal punto di vista sociale con la comunità americana. Tra questi ci sarà anche l’assessore Maino.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1