Museo del Gioiello, visite in aumento: si consolida il sodalizio tra il Comune e IEG

Il successo delle iniziative legate al mondo del gioiello rafforza la collaborazione in vista della prossima edizione di VIOFF, il Fuori Fiera di Vicenzaoro September 2019.

Il sindaco Francesco Rucco e l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine hanno incontrato nella mattinata di venerdì 29 marzo, negli uffici del quartiere fieristico di Vicenza,l’AD di Italian Exhibition Group Ugo Ravanelli e il direttore della Divisione Jewellery & Fashion Marco Carniello per fare il punto e valutare i possibili sviluppi delle sinergie tra la città e le sue fiere.

Apprezzati i risultati positivi del Museo del Gioiello con sede all’interno della Basilica Palladiana, nato dalla partnership tra l’amministrazione locale e IEG, e unico al mondo nel suo genere. Nel 2018 il numero di visitatori ha segnato + 21% rispetto al 2017, consolidando il positivo trend di crescita degli ultimi anni. Il Museo del Gioiello rappresenta il felice esito della valorizzazione congiunta dello storico distretto orafo e proprio in questi giorni inaugurerà una nuova mostra.

I numeri confermano il grande interesse generato da Vicenzaoro che con l’edizione di gennaio ha portato nel capoluogo berico circa 35.000 visitatori in sei giorni di cui, record degli ultimi 10 anni, il 60% dall’estero. Positivi anche i risultati dell’indagine che ad ogni edizione IEG commissiona ad una società esterna indipendente: per gli espositori la valutazione sulla manifestazione è migliorata (pari a 7 contro 6,6 nel 2018), mentre per i visitatori si mantiene a livelli altissimi per le fiere professionali B2B (8,0) con un’alta percentuale di entusiasti (47,6% tra 9 e 10). 

“I recenti risultati ottenuti da Vicenzaoro sono confortanti – ha detto il sindaco Francesco Rucco -. È proprio su questa strada che IEG e Comune devono continuare a collaborare e dialogare. E l’evento “VIOFF” è un esempio concreto, un modo per far conoscere le bellezze artistiche di Vicenza anche a chi viene in città esclusivamente per la Fiera. L’apprezzamento per l’iniziativa ci convince a continuare la collaborazione con IEG per rendere l’evento sempre più appetibile. È ovviamente importante che Vicenzaoro continui a rimanere un punto di riferimento di alto livello e per questo gli investimenti fatti fino ad oggi si rivelano particolarmente preziosi e indispensabili. Siamo sicuri che IEG implementerà gli investimenti per rinforzare il livello di eccellenza della nostra fiera”.

“Per la crescita di Vicenzaoro come riferimento internazionale del settore – hanno sottolineato i rappresentanti di IEG – è sempre più strategica la componente di esperienzialità offerta sia al visitatore che all’espositore. Grazie al valore aggiunto di un soggiorno piacevole capace di unire ad eccellenti livelli di servizio anche la possibilità di vivere il territorio, Vicenza, città di cultura, di arte e di eccellenze eno-gastronomiche oltre che di grandi tradizioni artigiane ed imprenditoriali, diventa parte inscindibile dell’offerta fieristica”.

Fondamentale in tal senso è apparsa la sinergia per “VIOFF”, il Fuori Fiera di Vicenzaoro che a gennaio ha supportato le aree alluvionate dell’Altopiano di Asiago e, in vista del prossimo settembre, ha già prospettive da grande evento. L’incontro ha posto basi ancora più solide per crescere la portata delle iniziative di VIOFF a favore della città.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1