Comunicato stampa: avviata mappatura barriere architettoniche per Il progetto Peba

Cittadini e associazioni, con gli amministratori e i tecnici del Comune hanno dato il via questa mattina alle mappature partecipate del Piano di eliminazione delle barriere architettoniche. Si è svolto sabato mattina, nell’ ambito del progetto Peba – Piano di eliminazione delle barriere architettoniche, il primo incontro pubblico di mappatura partecipata (un percorso a piedi lungo le strade cittadine) che ha interessato il Quartiere 1 Centro.
Alle ore 9:30 si sono dati appuntamento all’angolo tra via Dante e corso Milano, il gruppo di cittadini che ha partecipato all’incontro informativo del 7 maggio, membri delle associazioni, l’Assessore ai lavori pubblici, il Consigliere comunale con delega alla vita indipendente e i tecnici comunali, muniti di mappe, metro e macchina fotografica.
Il gruppo ha mappato prima via Dante, poi una parte di corso Milano e si è spostato poi verso il centro e le piazze.
Obiettivo della camminata verificare e identificare “sul campo” tutti gli ostacoli che impediscono a chi è a mobilità limitata (e non sono solo le persone in carrozzina) di potersi muovere agevolmente.
Questo primo incontro è servito anche per prendere le misure di questa mappatura – spiega l’Assessore ai lavori pubblici – e ci ha fatto comprendere quanto importante sia avere presente le difficoltà di chi si muove in carrozzina o ha problemi di deambulazione. Naturalmente nel centro storico, dove gli edifici sono vincolati e in generale le costruzioni sono antiche, queste difficoltà sono ancora più accentuate.
L’acciottolato ad esempio è un incubo per le persone in carrozzina, ed anche immaginare di inserire gli scivoli sui marciapiedi non è così semplice. Ricordo che il Peba è uno strumento conoscitivo e programmatorio e non si traduce immediatamente in un elenco di lavori pubblici. Tuttavia ci permette di programmare i nuovi lavori tenendo conto di queste necessità ed anche di prevedere gli interventi di adeguamento nei punti più critici delle nostre strade, piazze e edifici pubblici.
Nelle prossime settimane proseguiranno quartiere per quartiere sia gli incontri informativi che le mappature partecipate, per cui invito cittadini e associazioni interessate a collaborare con noi nella redazione del Peba
“.

(Comune di Padova)

UA-82874526-1