Comunicato stampa: debutto positivo per Mobike a Padova

I cittadini e i visitatori in città hanno accolto il sistema di bike sharing free floating con grande entusiasmo: in poco più di una settimana 3.500 nuovi iscritti hanno percorso 7 mila Km in città con un totale di 2.720 viaggi.

Estremamente positive anche le reazioni sui social network da parte dei nuovi utenti che hanno dato un caloroso benvenuto all’innovativo sistema di mobilità taggando Mobike Italia e condividendo i loro momenti più divertenti con Mobike.

«Il servizio di bike sharing a free floating era molto atteso in città e le prime risposte confermano come vada incontro agli utenti – sottolinea il Vicesindaco e Assessore alla mobilità – Si tratta di un sistema moderno e flessibile, che consente l’integrazione tra la bicicletta e altre forme di mobilità, aumentando l’accessibilità di tutta la città. In pochi giorni questi mezzi così riconoscibili sono ormai una visione abituale in molte zone della città, in centro ma anche in tanti quartieri. Il bike sharing sta entrando a far parte del quotidiano, favorendo gli spostamenti personali, per il tempo libero e per recarsi giornalmente al lavoro in modo attivo, sostenibile ed economico. Con il flusso libero l’uso della bici condivisa si adatta alle esigenze degli utenti e con il passare del tempo sarà possibile modulare il servizio in maniera sempre più precisa e puntuale. Come nel caso di Night Bus, gli autobus notturni a chiamata che stanno a loro volta riscuotendo un ampio gradimento, l’uso della tecnologia ci consente di rispondere meglio ai bisogni delle persone».

«Siamo estremamente contenti del successo che il servizio di smart bike sharing Mobike sta avendo a Padova – sottolinea Alessandro Felici, AD di Evlonet che distribuisce e gestisce Mobike in Italia – La città di Padova ha da sempre promosso l’uso della bici per gli spostamenti urbani attraverso una pianificazione responsabile e moderna degli spazi pubblici come molte città europee. Mobike aiuta e implementa questo cambiamento virtuoso in città».

La semplicità dell’utilizzo delle biciclette Mobike è il fattore che ha determinato questo positivo avvio del servizio di bike sharing. Attraverso l’App, che gli utenti scaricano gratuitamente, si possono trovare le biciclette più vicine e sbloccarle con un codice QR. Per terminare la corsa basta chiudere manualmente il lucchetto.

Le 600 biciclette saranno inserite in maniera progressiva e distribuite in modo omogeneo in tutta la città in accordo con il comune (sono già circa 500 le bici posizionate). Le Mobike possono essere parcheggiate nei quattro Mobike Parking (piazza Cavour, Stazione, Prato della Valle e Porta Portello) visibili all’interno dell’app. Il servizio a flusso libero Mobike presente su Padova ha infatti un sistema di controllo dei parcheggi, dotato di tecnologia beacon per garantire il parcheggio corretto, premiando con uno sconto di 0,30 euro le bici parcheggiate in queste aree delimitate. Una volta parcheggiata la bicicletta basta concludere la corsa chiudendo manualmente il lucchetto.

La tariffa in vigore per la singola corsa della durata di 20 minuti è di 1 euro. Per chi parcheggia all’interno dell’area Parking è di 0,70 euro. Con i Mobike Pass (acquistabili tramite l’App) gli utenti possono viaggiare a meno di 0,20 euro al giorno.

Maggiori dettagli: www.padovanet.it/informazione/mobike-il-servizio-di-bike-sharing-flusso-libero-disponibile-città

(Comune di Padova)

UA-82874526-1