Lotta all’evasione, a Vicenza con la riscossione coattiva recuperato il 30% del dovuto

Sarà ancora l’Agenzia delle entrate ad occuparsi della riscossione coattiva dei tributi e delle multe non pagate. La proposta, ora al vaglio del consiglio comunale, è dell’assessore alle risorse economiche i cui uffici hanno valutato come positiva sotto gli aspetti dei costi, della trasparenza e dell’efficacia l’attività affidata all’ex Equitalia nello scorso biennio.
La decisione è stata l’occasione per fare il punto su quanto è entrato negli ultimi cinque anni nelle casse dal Comune attraverso la riscossione coattiva: 1.056.511 euro tra Ici e Imu e imposta comunale di pubblicità e 4.167.016 euro dal recupero di multe non pagate.
Come ha evidenziato l’assessore alle risorse economiche, si tratta di cifre importanti, che si aggirano sul 30% del totale del carico trasferito dal Comune all’ente incaricato della riscossione, rispetto a una media nazionale di recupero che si aggira sull’8% (dato 2017).
A questi risultati va aggiunta la preventiva attività di accertamento compiuta dagli stessi uffici comunali, sempre più puntuale ed efficace grazie anche alla decisione di affidare l’aggiornamento dell’anagrafe tributaria ad una ditta esterna e di concentrare le forze del personale interno nell’attività di verifica.
Per la sola Ici, ora Imu, nel corso del 2018 sono stati emessi accertamenti per oltre 5 milioni di euro. Nello stesso anno circa 1 milione di euro è stato recuperato direttamente dal Comune senza arrivare alla riscossione coattiva a cura dell’Agenzia delle entrate.
A questo proposito, ricordando che è imminente la scadenza fiscale del 17 giugno per il pagamento della prima rata di Imu e Tasi, l’assessore alle risorse economiche ha evidenziato come entro il 30 giugno, chi non avesse pagato la tassa l’anno scorso, possa attivare il “ravvedimento operoso”, sistemando la propria posizione con una sanzione minima del 3,75%.
In caso contrario, con il successivo accertamento del Comune la sanzione passa al 30% del dovuto.
Tutte le informazioni su scadenze, aliquote e il calcolatore per il calcolo dell’Imu sono pubblicate nella sezione in evidenza del sito www.comune.vicenza.it
(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1