Ultime

Polizia locale, sanzioni per accattonaggio in centro storico e al parcheggio dell’ospedale

Prosegue la stretta della polizia locale contro gli accattoni. Sono due le persone sanzionate ieri mattina dagli agenti non solo per accattonaggio, ma anche per resistenza a pubblico ufficiale in centro storico e nel parcheggio dell’ospedale: due nigeriani di 28 e 31 anni, regolarmente soggiornanti in Italia. Nel pomeriggio, inoltre, in viale Milano, gli agenti hanno fermato un trentaseienne italiano, non residente in città, che aveva appena acquistato da due stranieri 0,36 grammi di eroina per consumo personale.
La prima sanzione per accattonaggio è scattata in via Pigafetta, all’angolo con contra’ Pescaria, a carico di S.E., nigeriano di 31 anni, regolarmente soggiornante in Italia. Nel momento in cui gli agenti della polizia locale gli hanno consegnato il verbale di contestazione per la violazione al regolamento comunale, l’individuo ha reagito inveendo contro entrambi e spingendo violentemente uno dei due. Lo straniero è stato, quindi, accompagnato al Comando di contra’ Soccorso Soccorsetto dove è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.
Il controllo della polizia locale è proseguito, quindi, in viale Ferdinando Rodolfi dove O.F., cittadino nigeriano di 28 anni, regolarmente soggiornante in Italia, stava agevolando le manovre di sosta dei fruitori del parcheggio in cambio di un’offerta. Avvicinato dagli agenti, l’uomo ha spinto violentemente uno dei due per darsi alla fuga, scavalcando una staccionata e inoltrandosi nel boschetto di via Bedeschi. È stato, quindi, inseguito e fermato dagli agenti, dai quali ha tentato nuovamente di divincolarsi con forza. Anche il ventottenne è stato, quindi, accompagnato al Comando della polizia locale dove è stato sanzionato per accattonaggio con sequestro del provento dell’attività e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di declinare le proprie generalità.
Nello stesso pomeriggio, grazie al sistema di videosorveglianza, gli agenti sono intervenuti in viale Milano, vicino al call center, dove due stranieri sono stati avvicinati da un italiano, B.E. di 36 anni, residente fuori città. Dopo una breve trattativa, uno dei due stranieri ha estratto dalla bocca un piccolo involucro che ha consegnato, in cambio di 10 euro, nelle mani dell’italiano. I due “venditori” si sono allontanati facendo perdere le proprie tracce, mentre l’italiano è stato fermato dagli agenti della polizia locale e trovato in possesso di 0,36 grammi di eroina. Il trentaseienne è stato segnalato alla Prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti.
 
(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1