Comunicati stampa: dichiarazione del Sindaco sull’iter di realizzazione del Nuovo Ospedale

L’opera più decisiva che Padova abbia visto da tanti, tanti anni procede e questa è una bella notizia frutto dell’impegno di tutti. Quando mi sono dato 6 mesi dall’insediamento per decidere su una diatriba dove sono state cambiate tante idee e molto tempo è stato investito negli ultimi cinque anni era perché sapevo che serviva partire il prima possibile dato che comunque dal momento della decisione finale i tempi della burocrazia non sarebbero stati banali. Nel silenzio, ma parlando la lingua dei fatti, gli uffici comunali sono costantemente al lavoro con quelli della Regione Veneto ogni giorno da quella mattina di dicembre del 2017 perché non solo siamo impazienti di vedere il nuovo Polo, ma puntiamo ad avviare al più presto la rigenerazione del nostro Giustinianeo, per cui tanto ci siamo battuti. Un nuovo e moderno ospedale del Centro che dovrà inserirsi dentro un quadro complessivo che vogliamo tenga conto anche delle eccellenze del Sant’Antonio.

Nel frattempo sul piano delle infrastrutture di collegamento non siamo certo con le mani in mano ma il lavoro è costante. Se da un lato i lavori dell’Arco di Giano vanno avanti spediti a est, per quanto riguarda il Polo del centro il tram sarà fondamentale e se mi chiedete perché ho deciso con il Vicesindaco di partire proprio dalla linea 3 la risposta è presto data: perché ho sempre voluto difendere gli ospedali del centro dalla dismissione e oggi che questa cosa è realtà immaginiamoci cosa significherà avere per anziani, malati e famiglie avere un mezzo rapido, puntuale, condizionato, comodo e accessibile ai diversamente abili per raggiungere senza patire le pene dell’inferno gli ospedali del centro. Solo questo penso dovrebbe bastare a sopire tante polemiche spesso strumentali di chi forse non considera questi aspetti importantissimi che sono anche forme di rispetto per i più fragili“.

Sergio Giordani

(Comune di Padova)

UA-82874526-1