Culti acquista la friulana Bakel

Culti quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana e specializzata nella produzione e distribuzione di profumi d’ambiente e personal care, ha acquisito il 50,01% di Bakel S.r.l., società attiva nello skincare di lusso, per 5,5 milioni di euro.

Culti quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana e specializzata nella produzione e distribuzione di profumi d’ambiente e personal care, ha acquisito il 50,01% di Bakel S.r.l., società attiva nello skincare di lusso, per 5,5 milioni di euro.

Culti è stata assistita, per quanto concerne la parte legale, dallo Studio Legale Pavesio e Associati, con un team composto da Carlo Pavesio, Marco Tessera Chiesa e Carolina Ceretti. L’assistenza fiscale e finanziaria è stata, invece, affidata da Culti a Deloitte Italia, con un team composto da Barbara Moscardi, Francesca Muserra e Pietro Venerando; Culti si è altresì avvalsa della consulenza in materia di diritti di proprietà intellettuale di Franco Buzzi e Enrico Antonielli d’Oulx, dello studio Buzzi, Notaro & Antonielli d’Oulx.

Advisor della venditrice è stato lo Studio Molaro – Pezzetta – Romanelli – Del Fabbro, con un team composto da Marco Pezzetta, Manuela Della Picca e dall’of counsel Stefania Vivan; la venditrice si è altresì avvalsa della consulenza dell’avv. Andrea Zoppolato, partner di Buonocore Galletti Zoppolato Avvocati.

L’operazione si inserisce nel percorso di crescita definito in fase di quotazione di Culti Milano. Dopo l’apertura di numerosi Culti House sul territorio nazionale, il rafforzamento commerciale sui mercati esteri e l’ampliamento della collezione ai profumi ed alle linee persona, ora la società continua l’espansione attraverso le sinergie distributive favorite dalla joint-venture con Bakel.

Bakel nasce a Udine nel 2009, da un’idea innovativa di Raffaella Gregoris: la filosofia dell’azienda si basa sui prodotti skincare realizzati esclusivamente da principi attivi, selezionati dalle migliori materie prime. L’impegno di Bakel è quello di rispettare la naturale composizione della pelle, usando solo ingredienti dall’efficacia scientificamente comprovata.

Bakel nel 2018 ha registrato un fatturato pari a oltre 2,4 milioni di euro con un margine operativo del 13%. A fine dicembre la posizione finanziaria netta di Bakel era pari a circa meno 500 mila euro.

L’identità e il posizionamento di mercato di Bakel sono pienamente coerenti con quelli di culti; la collaborazione tra le due società aiuterà pertanto la crescita di entrambi le aziende, e agevolerà Bakel nel proprio percorso di internazionalizzazione. In particolare, l’alleanza tra Culti Milano e Bakel porterà a significativi benefici in termini di ottimizzazioni della rete distributiva – sia nei canali domestici che all’estero. La fondatrice Raffaella Gregoris manterrà il proprio ruolo centrale in azienda e lavorerà al fianco del management di Culti Milano, per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di crescita.

Scopri tutti gli incarichi: Andrea Zoppolato – Buonocore Galletti Zoppolato Avvocati; Enrico Antonielli d’Oulx – Buzzi, Notaro & Antonielli d’Oulx S.r.l. ; Pietro Venerando – Deloitte Tax & Legal; Manuela Della Picca – Molaro Pezzetta Romanelli Del Fabbro; Marco Pezzetta – Molaro Pezzetta Romanelli Del Fabbro; Carlo Pavesio – Pavesio e Associati; Marco Tessera Chiesa – Pavesio e Associati;

Be the first to comment on "Culti acquista la friulana Bakel"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tredici − 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

UA-82874526-1