Cultura – Salemi (PD): “Interrogativi senza risposta sulla Fondazione Arena: aspettiamo a breve la relazione per avere un quadro chiaro”

Cultura – Salemi (PD): “Interrogativi senza risposta sulla Fondazione Arena: aspettiamo a breve la relazione per avere un quadro chiaro”

(Arv) Venezia, 19 giu.2019 – “Restano ancora aperti molti interrogativi sull’investimento, per quanto limitato, che la Regione fa sulla Fondazione lirico sinfonica più importante del Veneto. Apprezziamo la volontà del dottor Maestrelli di fare massima chiarezza, adesso aspettiamo la relazione”. Così Orietta Salemi, vicecapogruppo del Partito Democratico commenta l’audizione odierna in Sesta commissione del rappresentante della Regione nel consiglio di indirizzo della Fondazione Arena di Verona, evidenziando come numerose domande siano rimaste in sospeso. “Il dottor Maestrelli ha garantito che avremo le risposte a breve termine, con una relazione scritta successiva alla ratifica del bilancio che ci sarà entro fine mese. Un tema particolarmente caldo è quello dei rapporti tra la Srl che gestisce l’extra-lirica, la Fondazione e il Comune: in conformità con lo statuto di Fav, quanto realizzato in Arena è di diritto esclusivo della Fondazione stessa. Dai bilanci sembra però risultare che ceda i ricavi dell’extra-lirica al Comune. Se è davvero così occorre fare luce su questa partita di giro, quanto meno singolare.  Altro capitolo riguarda il processo di razionalizzazione dei costi: il piano di risanamento prevedeva l’esercizio di controllo delle spese per consulenze, appalti e management; vogliamo capire se questo è avvenuto o se gli unici a fare sacrifici sono stati invece i lavoratori. Restiamo poi in attesa del nuovo piano industriale per comprendere come sarà messa a rendita l’attività invernale del Filarmonico, in modo che i proventi della Fondazione non siano limitati alla sola stagione estiva. Unici motivi che rasserenano il cielo finora molto nuvoloso di Fondazione sono le notizie relative al ritorno da 10 a 12 mensilità per i lavoratori e l’intenzione di ripristinare il corpo di ballo. Sono dichiarazioni senza dubbio impegnative – sottolinea in chiusura Salemi – e una sfida vera per il nuovo management, per capire se abbiamo davvero voltato pagina”

/849

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1