Festa della Repubblica, il saluto del sindaco alle celebrazioni in viale Roma

Questa mattina, su iniziativa del prefetto subito fatta propria dal sindaco, le celebrazioni per la Festa della Repubblica si sono tenute in viale Roma, a Campo Marzo.
La cerimonia, a cui ha preso parte anche il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, ha preso il via alle 10.15, con lo sfilamento dei numerosi gruppi patecipanti da piazza Castello a viale Roma, dove alla presenza di numerosi cittadini è avvenuto lo schieramento del reparto di formazione cui sono seguiti gli onori alla massima autorità, l’alzabandiera, la lettura del messaggio del presidente della Repubblica da parte del prefetto e i saluti del sindaco di Vicenza e del ministro.
Nel pomeriggio, alle 17, è in programma il concerto a cura del Conservatorio di musica “Arrigo Pedrollo” con la partecipazione del tenore Francesco Grollo.
 
IL SALUTO DEL SINDACO DI VICENZA
Cittadine e cittadini di Vicenza,è con grande emozione che porgo a tutti voi, qui presenti oggi in questo inedito contesto, il saluto dell’Amministrazione comunale in occasione del 73° Anniversario della Fondazione della Repubblica Italiana.Saluto in modo particolare il Prefetto e il Ministro, le autorità civili, religiose e militari, le donne e gli uomini delle forze dell’ordine, gli amici rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma, i parlamentari, i consiglieri regionali, i numerosi sindaci ed amministratori dei Comuni della Provincia di Vicenza, i tanti studenti presenti e tutti coloro che in questa giornata di inizio estate hanno scelto di partecipare a questo momento di festa per l’intera comunità nazionale e cittadina.Il Tricolore, l’Inno di Mameli, le Forze Armate, le donne e gli uomini che vestono con orgoglio la propria divisa e si impegnano ogni giorno per difendere i diritti, la democrazia e la libertà dei cittadini, dentro e fuori i confini nazionali, sono i simboli attraverso i quali mostriamo con fierezza all’Europa e al mondo intero il senso di appartenenza che ci lega ai nostri valori civili e morali, alla nostra identità e al nostro destino.Desidero ringraziare, a nome di tutta la Città, il signor Prefetto di Vicenza per il coraggio e la determinazione con i quali ha fortemente voluto che questa cerimonia si svolgesse in Campo Marzo, un luogo bellissimo della nostra città che vogliamo tornare a vedere e vivere come il “Parco dei Vicentini”, liberandolo dalla presenza del malaffare.Consentitemi, infine, di esprimere un sentito ringraziamento al Sindaco e al Gruppo Alpini di Montegalda, grazie ai quali il nostro Tricolore può oggi sventolare in Campo Marzo, e a tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile questa splendida cerimonia e il bellissimo concerto di cui potrete godere nel pomeriggio.
Viva l’Italia e viva la Repubblica!
(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1