Don Roberto Calgaro è tornato al Padre

È mancato improvvisamente lunedì 15 luglio 2019 all’Opera della Provvidenza Sant’Antonio, don Roberto Calgaro.


Don Roberto, nato a Piovene il 4 agosto 1931, era entrato nel Seminario di Thiene in anni duri e faticosi. Il cammino formativo si era concluso con una classe di 27 giovani (tra cui il vescovo Egidio Caporello), anche se le ordinazioni furono celebrate in tre momenti distinti: don Roberto divenne prete di buon mattino, il 10 luglio 1955.

Nel settembre successivo fu inviato come cooperatore nella parrocchia cittadina di San Daniele. Era abitudine che i giovani preti rimanessero in città, nel primo anno di ministero, per avere modo di continuare la formazione presso il Presbyterium (di via Del Santo). Nel 1956 don Roberto venne nominato vicerettore nel Collegio Atestino, dove rimase fino al 1960, quando fu mandato come cooperatore a Stanghella, prima di passare nella primavera del 1963 a Enego con lo stesso incarico. Dal 1965 all’autunno del 1968 fu rettore di San Rocco in Asiago. 

Successivamente ebbero inizio le esperienze di parroco: la prima a Vanzo, dal 1968 al 1975, poi ad Anguillara Veneta, dal 1975 al 1992 e l’ultima a Cogollo del Cengio dal 1992 al 2007, quando si ritirò per limiti di età. Trovata casa a Piovene, si mise a disposizione della parrocchia e ne fu anche nominato amministratore nel 2009 durante la grave malattia del parroco don Danilo Fantinato. 

Nel 2017 trovò ospitalità all’Opera della Provvidenza: qui la morte lo ha colto improvvisamente nel pomeriggio del 15 luglio 2019, tra la consueta preghiera pomeridiana e l’ora di cena.

(Diocesi di Padova)

UA-82874526-1