Immobile di via Rossi 198, risposta dell’assessore Maino

“Sono accuse di una gravità inaudita quelle fatte dai tre consiglieri di minoranza con questa interpellanza perché parlare di amministratori che vogliono condizionare la gara è fuorviante, irrispettoso e sbagliato. Ovviamente, nessun amministratore si è mai occupato della redazione del bando in tutte le sue fasi, né tantomeno della nomina della commissione, azioni che competono esclusivamente al dirigente preposto”.

L’assessore alla trasparenza Silvia Maino nel rispondere ai tre consiglieri di minoranza parla anche di “un attacco vile che rispediamo al mittente, garantendo che non c’è alcun atteggiamento ostile nei confronti degli attuali gestori dell’immobile, ma solo la volontà di gestire il bando nella maniera più precisa e trasparente possibile, proprio per ribadire la nostra imparzialità”.

“Con questa interpellanza – conclude Maino – si vuole alimentare la politica del sospetto, confermando un atteggiamento a dir poco astioso nei confronti di questa amministrazione”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

(Comune di Vicenza)

UA-82874526-1