Infrastrutture – Sinigaglia (PD): “Niente Alta Velocità Brescia-Padova? Toninelli si dimetta. Quest’opera è indispensabile per lo sviluppo del Veneto”

Infrastrutture – Sinigaglia (PD): “Niente Alta Velocità Brescia-Padova? Toninelli si dimetta. Quest’opera è indispensabile per lo sviluppo del Veneto”

(Arv) Venezia 24 lug. 2019 –     “Niente Alta Velocità Brescia-Padova? Toninelli si dimetta, è responsabile di aver arrestato un’opera indispensabile per il Veneto”. La richiesta è del Consigliere regionale del Partito Democratico Claudio Sinigaglia “dopo aver ascoltato questa mattina le dichiarazioni del professore Marco Ponti, presidente della Commissione costi-benefici Tav, nel corso del programma televisivo Agorà: ha detto chiaramente che non si farà. Un no ‘grande come una casa’, perché i costi sarebbero ‘molto superiori’ ai benefici’. Non vorremmo che, dopo aver alzato bandiera bianca sulla Torino-Lione, diventasse la Brescia-Padova il fortino da difendere ‘senza se e senza ma’ da parte dei Cinque Stelle, facendo pagare ai veneti il conto dello stop”.

“Questo tira e molla è semplicemente indecente, lo stesso Toninelli a inizio luglio aveva affermato che l’opera sarebbe andata avanti perché sarebbe costato troppo fermarla. Ora l’ennesimo ripensamento. Ma perché non chiedono ai pendolari i veri costi della loro confusionaria cialtroneria? La linea Verona-Vicenza-Padova è satura e i regionali devono ogni giorno mettersi in coda ai Frecciarossa o Frecciabianca; l’Alta velocità e il quadruplicamento dei binari sono una necessità irrimandabile. Se il Governo non è in grado di agire – conclude Sinigaglia – vada a casa”.

/1115

(Consiglio Veneto)

UA-82874526-1